Musica

Madonna in terapia intensiva per infezione. Rinviato il tour mondiale previsto il 15 luglio

Paura per la pop star. Il suo manager: "Ora sta già recuperando"

Madonna in terapia intensiva per infezione. Rinviato il tour mondiale previsto  il 15 luglio

Ascolta ora: "Madonna in terapia intensiva per infezione. Rinviato il tour mondiale previsto il 15 luglio"

Madonna in terapia intensiva per infezione. Rinviato il tour mondiale previsto il 15 luglio

00:00 / 00:00
100 %

Improvvisi guai di salute per la pop star Madonna. L'imminente tour «Celebration» della cantante, al centro della scena musicale sin dagli anni Ottanta, è stato rinviato. L'annuncio improvviso è arrivato attraverso un post su Instagram del manager della cantante, Guy Oseary, ripreso dalla rivista Variety.

Il tour era stato programmato per partire con un super concerto a Vancouver, il 15 luglio. Ma secondo Oserary: «Sabato 24 giugno, Madonna ha sviluppato una grave infezione batterica che l'ha costretta ad una degenza di diversi giorni in terapia intensiva». Ha poi precisato che «la sua salute sta migliorando, ma è ancora sotto cure mediche. Si prevede una ripresa completa».

Ma ovviamente Madonna al momento non è in grado di sopportare lo sforzo fisico che un ciclo di concerti imporrebbe: «In questo momento dovremo sospendere tutti gli impegni, incluso il tour. Condivideremo maggiori dettagli con voi non appena li avremo, inclusa una nuova data di inizio per il tour e per gli spettacoli riprogrammati».

Il tour era stato organizzato per essere una kermesse gigantesca, una ennesima consacrazione per la cantante 64enne. Un tour globale che avrebbe dovuto attraversare ben 43 città che avrebbe dovuto durare fino all'inizio del prossimo anno. Era stato presentato come l'occasione per «mettere in evidenza l'ineguagliabile catalogo di musica di Madonna degli ultimi 40 e più anni». La data principale avrebbe dovuto essere nella Grande Mela: «renderà onore alla città di New York, dove è iniziata la mia carriera musicale» aveva dichiarato la cantante.

Prodotto da Live Nation, il tour include, oltre a Vancouver e New York, tappe a Detroit, Chicago, Miami, Los Angeles e altre città prima di raggiungere l'Europa, dove avrebbe dovuto toccare undici città (in autunno), tra cui Londra, Barcellona, Parigi e Stoccolma, tra gli altri. Dopo aver concluso le date europee a Londra il 6 dicembre, il tour dovrebbe tornare in Nord America per un'altra corsa fino al 20 gennaio 2024.

La star si era lanciata con energia nel progetto. «Sono entusiasta di esplorare quante più canzoni possibili nella speranza di dare ai miei fan lo spettacolo che stavano aspettando». Ed era attesissima dai fan la possibilità di rivederla sul palco, online erano costanti le discussioni su quale dei suoi molti look avrebbe riproposto. Ora si tratterà di capire come andrà la ripresa dall'improvvisa malattia. Di cui al momento non sono trapelati altri dettagli. In precedenza Madonna aveva sofferto di fortissimi dolori articolari. Questo è dovuto a infiammazioni ai menischi. Una parte del corpo che, con i suoi balletti e le coreografie, la cantante ha spessissimo sollecitato al limite, nonostante il passare degli anni. Aveva quindi dovuto ricorrere a varie terapie. Le iniezioni di acido ialuronico, innanzitutto. E nei momenti peggiori, anche l'assunzione di cortisone.

Commenti