Maratona di animazioni e videogames

«Cartoomics» non significa solo fumetti, ma anche film di animazione, locandine, giochi da tavolo e videogames. Gli appassionati di cartoni animati non potranno perdersi la rassegna «Cartoomics Animation» a cura di Filippo Mazzarella, in programma nei tre giorni della fiera al Cinema Palestrina di Milano (dal 26 al 28 marzo in via Palestrina 7, ingresso gratuito). La retrospettiva, che per la prima volta esce dagli spazi fieristici per occupare la città, sarà dedicata al cinema di animazione, con focus sui manga giapponesi e i classici di Walt Disney. Tra le sorprese, gli «anime» del Sol Levante distribuiti dall’etichetta KAZE/PAN (sei lungometraggi e una serie completa), tre rarità di animazione giapponese vintage in pellicola 35mm, spazi riservati alle novità e agli incontri con gli ospiti.
Chi invece preferisce i videogames o i giochi di società, potrà mettersi alla prova nell’area «Ludica»: 700 metri quadrati di spazi dove trovare le ultime novità, i titoli più in voga del momento e, perché no, competere ai «World Cyber Games Italia», le Olimpiadi mondiali dei videogiochi: i migliori potranno qualificarsi per le finali nazionali di settembre, e quindi partecipare ai mondiali a Los Angeles. Non mancheranno i giochi tradizionali, da tavolo e di ruolo, con i quali sfidarsi a colpi di dadi, pedine, quiz e rompicapo. Per i più giovani l’appuntamento è con i «cosplayer»: squadre di ragazzi che sfileranno per i saloni della fiera indossando gli abiti del loro eroe preferito, da loro confezionati. Sabato e domenica gli eventi clou: dall’appuntamento dedicato al gotico-vampirico con Camarilla Italia (che mette a disposizione dei visitatori i propri truccatori) all’incoronazione del Re e della Regina dei cosplayer, votati da una giuria di esperti.

Commenti