Marea nera, se fose a casa mia? Un sito mostra cosa succederebbe

Uccide pesci e uccelli marini, devasta le vite di migliaia di persone e anche le azioni di Bp. Ma quanto è grande la macchia di petrolio nel Golfo del Messico? Il sito If it was my home (Se fosse casa mia) sovrappone l’immagine della macchia ad una mappa di Google

Marea nera, se fose a casa mia? 
Un sito mostra cosa succederebbe

Milano - Uccide pesci e uccelli marini, devasta le vite di migliaia di persone e anche le azioni di Bp. Ma quanto è grande la macchia di petrolio nel Golfo del Messico? Il sito If it was my home (Se fosse casa mia) sovrappone l’immagine della macchia ad una mappa di Google. Riesce a rintracciare la posizione del computer che vi accede oppure richiede di inserire il codice postale. Ad esempio, se la piattaforma Deepwater Horizon fosse nel centro di Roma, sarebbe coperta di petrolio la costa tirrenica da Montalto di Castro a Minturno, quella Adriatica da Pescara fino a Recanati, a nord la mare nera si spingerebbe fino a Gubbio, mentre a ovest travolgerebbe l’Isola del Giglio per spingersi a metà strada tra la Sardegna e la terraferma.

Una macchia più grande del Belgio La macchia di petrolio è più grande del Belgio, anzi le sue dimensioni, oltre che la forma, sono molto più simili a quelle della Repubblica ceca. Naturalmente la macchia cambia dimensione e forma e sul sito del New York Times è possibile vedere la sua evoluzione da quando la piattaforma affondò il 22 aprile. Ma non solo, la tv pubblica usa Pbs trasmette sul sito la diretta della fuoriuscita dal petrolio dal pozzo aperto. http://www.ifitwasmyhome.com/

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti