Il medico di Jacko sarà arrestato per omicidio

La morte di Micheal Jackson ha dei colpevoli: il suo medico personale, Conrad Murray, sarà arrestato la settimana prossima con l’accusa di omicidio colposo. Sarà incriminato anche il dermatologo Arnold Klein 

Il medico di Jacko sarà arrestato per omicidio

Los Angeles - Il medico personale di Michael Jackson, Conrad Murray, sarà arrestato la settimana prossima con l’accusa di omicidio colposo. Lo ha rivelato Fox News citando fonti giudiziarie. Anche il dermatologo della pop star, Arnold Klein - ha riferito l’emittente statunitense - sarà incriminato con l’accusa di negligenza nell’esercizio della professione medica. Tuttavia Klein, secondo fonti
giudiziarie, non sarà tratto in arresto per almeno altre due
settimane. Gli investigatori stanno raccogliendo ulteriori
indizi.

La dichiarazione su you tube: ho detto la verità Il medico privato di Michael Jackson, il cardiologo Conrad Murray, ha rilasciato la sua prima dichiarazione pubblica da quando è finito ufficialmente sotto inchiesta nell’ambito delle indagini sulla morte del re del pop, giurando di aver detto tutta la verità alla polizia. "Ho fatto tutto ciò che potevo", ha affermato Murray nel suo video di circa un minuto pubblicato su YouTube. "Ho detto la verità, e sono fiducioso che la verità prevarrà". Murray è accusato di omicidio preterintenzionale per aver somministrato al cantante una dose del potente anestetico Propofol, normalmente utilizzato soltanto durante gli interventi chirurgici. Nel video, tuttavia, il medico non ha fatto riferimento alla morte dell’artista nè alle accuse a sua carico, limitandosi a ringraziare i suoi amici e pazienti per il sostegno ricevuto, spiegndo di non poterlo fare di persona per il timore di utilizzare il telefono e la posta elettronica "a causa di tutto quello che sta accadendo".

100 milioni di dollari per danni morali La madre del re del pop, intanto, sarebbe pronta a chiedere al dottor Murray almeno 100 milioni di dollari come risarcimento per la morte del figlio. A riferirlo è il tabloid britannico The Sun, secondo cui Katherine e il suo avvocato Burt Levitch starebbero valutando una richiesta di risarcimento per i mancati guadagni dovuti alla morte improvvisa di Jackson, oltre che per i danni morali subiti dalla donna.

Commenti