Cronaca locale

Milano, i certificati anagrafici si ritirano anche alle Poste

Milano prima in Italia: attivi per questo servizio 79 sportelli nel Comune di Milano e 127 nei Comuni limitrofi, ma entro l’anno per i cittadini milanesi sarà possibile ritirare certificati anagrafici in 5700 sportelli di tutta l’Italia

Milano, i certificati anagrafici 
si ritirano anche alle Poste

Poste Italiane e Comune di Milano hanno presentato l’accordo che permette ai cittadini milanesi di ritirare certificati anagrafici negli uffici postali. Il servizio costerà 2 euro e permetterà di ritirare stati di famiglia, stati civili e certificati di cittadinanza grazie ad una intergrazione fra il sistema dell’anagrafe milanese ed il database di Poste Italiane. Sono attivi per questo servizio 79 sportelli nel Comune di Milano e 127 nei Comuni limitrofi, ma entro l’anno per i cittadini milanesi sarà possibile ritirare certificati anagrafici in 5700 sportelli di tutta l’Italia.

«È una piccola grande rivoluzione, siamo i primi al mondo ad effettuare un servizio del genere - ha spiegato il sindaco di Milano Letizia Moratti - in questo modo avviciniamo sempre di più i servizi del comune ai cittadini, poichè gli sportelli di poste Italiane sono diffusi sul territorio e saranno aperti anche il sabato».

L’amministratore delegato di Poste Italiane Massimo Sarmi ha infine anticipato che nei prossimi mesi l’esempio del «progetto pilota di Milano verrà seguito probabilmente nei comunidi Roma e Perugia».

“Si tratta di un’iniziativa di grande innovatività che amplia i canali di accesso ai servizi per i milanesi – ha detto l’assessore Stefano Pillitteri. Ancora una volta Milano conferma la propria capacità di essere “pioniera”, realizzando un modello che è destinato a estendersi su tutto il territorio nazionale. La linea guida è quella che innerva il nostro programma di semplificazione; portare la Pubblica amministrazione il più vicino possibile ai cittadini”.

L’accordo si inserisce nel programma «Reti Amiche», promosso dal ministero per la Pubblica amministrazione che ha come obiettivo la facilitazione dell’accesso ai servizi attraverso l’ampliamento della rete di dialogo tra cittadino e Pubblica Amministrazione. I documenti forniti dallo Sportello Amico saranno tutti vidimati con il timbro digitale che garantisce pieno valore legale dell’atto. I certificati si potranno richiedere anche online e via email con possibilità di stampa cartacea del documento allo sportello postale. A breve, conclude la nota, sarà anche possibile richiedere la certificazione attraverso il telefono fisso, a voce o via fax, e mediante telefono mobile, con un sms o a voce.

Per avere maggiori informazioni i cittadini possono chiamare l’infoline del Comune di Milano al numero 02.02.02, oppure il numero verde di Poste Italiane 803.160, o consultare il sito www.poste.it.  

Commenti