"Accerchiata e molestata da 30 stranieri". L'orrore a due passi dal Duomo

Sarebbero di origine straniera, come riportato dalla vittima, gli aggressori che hanno accerchiato una ragazza nei pressi di piazza del Duomo

"Accerchiata e molestata da 30 stranieri". L'orrore a due passi dal Duomo

Era da poco trascorsa l'una e mezza della notte di capodanno quando una ragazza è stata accerchiata e molestata da circa 30 ragazzi nei pressi di Palazzo Reale a Milano, in pieno centro, a pochi passi da piazza del Duomo. La 19enne ha cercato di difendersi utilizzando la borsa che portava con sé, che è stata però afferrata dai suoi aggressori mentre lei cercava di allontanarli.

Questo è il racconto della ragazza, che ha riferito alle forze dell'ordine di essere stata palpeggiata e che a un certo punto il gruppo avrebbe anche provato a spogliarla. Fortunatamente in zona erano presenti numerosi agenti delle forze dell'ordine e di polizia, che hanno rapidamente raccolto l'allarme della giovane e sono potuti intervenire immediatamente.

Alla vista delle divise, gli aggressori si sono dileguati in varie direzioni facendo perdere le loro tracce. La ragazza è stata subito soccorsa dagli agenti e per lei, al di là di un grandissimo spavento e dello choc non ci sono state conseguenze più gravi. La giovane ha riferito agli investigatori che il gruppo dei suoi aggressori era presumibilmente di origine straniera.

Il fatto ha riportato a galla un annoso problema di sicurezza comune a tutte le grandi città nella notte di capodanno. Era il 2016 quando, a Colonia in Germania, 90 donne denunciarono di aver subito molestie e violenze da parte di circa 1000 uomini ubriachi, descritti dalle vittime come "apparentemente di origine araba".

La violenza nella notte di Capodanno

In quella stessa zona, a breve distanza da dove è stata aggredita la 19enne, poco prima dell'alba si è verificato un altro episodio di violenza con una rissa che ha portato al ferimento di alcuni giovani. Stando alle prime ricostruzioni, pare un 18enne sia stato accoltellato al collo da un 16enne al culmine di un litigio nei pressi di piazza del Duomo. Ora il 18enne si trova ricoverato al policlinico di Milano e versa in gravi condizioni. Gli operatori l'hanno trovato in una pozza di sangue e le sue condizioni sono apparse da subito gravissime, tanto che ora il giovane lotta tra la vita e la morte.

In tutto sono state registrate 10 risse nella giornata di ieri nei pressi del centro di Milano. Importante il lavoro svolto dalle forze dell'ordine che, in tenuta antisommossa, hanno presidiato pizza del Duomo e le zone limitrofe cercando di ridurre gli assembramenti ma è stato impossibile evitare la formazione di cappannelli di ragazzi. Momenti di tensione si sono verificati anche in zone decentrate, come piazza Gae Aulenti, dopo attorno a mezzanotte le volanti hanno effettuato un intervento per un'aggressione subita da due ragazzi da parte di 7 stranieri. I due giovani, di 18 e 19 anni, sono stati trasportati all'ospedale Fatebenefratelli di Milano in codice giallo con ferite alla testa e al torace, causate da bottiglie rotte.

Commenti