Abusivi e centri sociali si alleano: botte alla polizia per lo sgombero

Forze dell'ordine al Lorenteggio per allontanare una famiglia di abusivi Gli anarchici rispondono con sassaiole e cassonetti di rifiuti rovesciati

Nuovi sgomberi in città e nuovi scontri fra polizia e centri sociali. È accaduto ieri in via Apuli 6, in zona Lorenteggio. Le forze dell'ordine intorno alle 8.30 del mattino hanno iniziato a sgomberare una famiglia di marocchini abusivi: marito, moglie con un figlio minore e un adulto. E alle 9 sono cominciati ad arrivare gli anarchici dei centri sociali Rosa Nero-Corvaccio, dello Zam, il comitato «Case San Siro» con un primo presidio. Tra le 10.30 hanno raggiunto il culmine e sono diventati un'ottantina. Trascinandosi dietro un lenzuolo bianco sul quale campeggiava la scritta «La casa è di chi la abita. Aler, il degrado siete voi», armati di uova, sassi, pezzi di vetro, pietre, ma anche di un'enorme quantità di spazzatura, si sono scontrati con le forze dell'ordine più volte per contrastare lo sgombero. E la zona così sembrava un campo di guerra, con strade e marciapiedi ridotti a letamai.

In zona Rubattino, invece, intanto le famiglie di uno stabile ieri si sono svegliate con 21 box danneggiati: nel quartiere si pensa si tratti di una ritorsione contro chi aveva denunciato degrado e abusivismo.

Commenti