La furia degli algerini: spezzano la mano al poliziotto

In seguito all'aggressione, uno dei poliziotti ha riportato una frattura alla mano destra. La rabbia della Sardone: "Questo è l'effetto delle politiche d'accoglienza indiscriminata tanto care a Pd e compagni"

La furia degli algerini: spezzano la mano al poliziotto

Proseguono gli episodi di violenza nei confronti dei rappresentanti delle forze dell'ordine: proprio nel corso della serata di ieri a Milano due poliziotti sono stati aggrediti da una coppia di clandestini nordafricani, ed uno degli uomini in divisa ha addirittura riportato una frattura alla mano destra.

I fatti, secondo quanto riferito dalla questura, si sono verificati giovedì intorno alle ore 23:15, quando gli agenti hanno raggiunto la zona delle Colonne di San Lorenzo in seguito alla segnalazione di alcuni passanti. Due cittadini stranieri, infatti, presumibilmente in forte stato di ebbrezza, stavano provocando disordini in corso Porta Ticinese.

Alla vista delle autorità, tuttavia, i due stranieri hanno dato in escandescenza, rifiutando di sottoporsi ad identificazione e tempestando i poliziotti di insulti. Gli agenti hanno cercato di fare il possibile per ristabilire la calma e convincere i due extracomunitari a collaborare, ma alla fine la situazione è letteralmente degenerata. In preda alla furia, i nordafricani, sempre più nervosi, si sono scagliati contro gli uomini in divisa, colpendoli con calci e pugni.

Rimasti entrambi feriti in seguito alla violenta colluttazione, i due agenti sono infine riusciti ad immobilizzare i facinorosi, caricati poi a bordo della volante e tradotti negli uffici della questura di Milano. Durante il tragitto, le intemperanze degli stranieri sono proseguite, tanto che la stessa "pantera" è rimasta danneggiata.

Una nottata decisamente difficile per i poliziotti, che hanno avuto necessità di ricorrere alle cure del pronto soccorso. In particolare uno dei due ha ricevuto ben 25 giorni di prognosi per una frattura alla mano destra, mentre al collega è stata diagnosticata una contusione al gomito.

Finiti in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento, i due stranieri sono stati identificati. Si tratta di un 28enne ed un 32enne di nazionalità algerina, entrambi irregolari sul territorio nazionale e con precedenti.

La rabbia di Sardone

Sulla vicenda è intervenuta l'europarlamentare e consigliere comunale della Lega Silvia Sardone, che ha naturalmente preso le parti degli agenti rimasti feriti. "Le periferie sono allo sbando totale ma anche in centro non si sta poi così meglio... Alle Colonne di San Lorenzo clandestini e spacciatori ormai la fanno da padroni, tra risse, attività illecite e aggressione alle forze dell'ordine", ha commentato la rappresentante del Carroccio.

"La mia piena solidarietà va agli agenti della Polizia di Stato, aggrediti da due algerini pregiudicati che hanno anche danneggiato la volante. Purtroppo questo è l'effetto delle politiche d'accoglienza indiscriminata tanto care a Pd e compagni che hanno gettato la città nel caos azzerando di fatto la percezione di sicurezza. Ci auguriamo quanto meno che questi due extracomunitari vengano rimpatriati immediatamente: non abbiamo certo bisogno di questi personaggi a Milano, nonostante la sinistra continui ad accoglierli con la speranza di integrarli", ha concluso.

Commenti