Lo straniero molesta tre ragazze. A Milano è allarme sicurezza

Ennesimo episodio di degrado e scarsa sicurezza a Milano: tre ragazze di 19 anni sono state molestate e palpeggiate da uno straniero mentre aspettavano l'autobus. La condanna della Sardone

Lo straniero molesta tre ragazze. A Milano è allarme sicurezza

Ancora problemi di sicurezza in zona stazione Centrale di Milano, dove nella notte di sabato tre ragazze sono state molestate da un cittadino straniero mentre attendevano i mezzi pubblici.

Il fatto, secondo quanto dichiarato dal Corriere, si è verificato in piazza Duca d’Aosta, proprio alla fermata dell'autobus. Erano circa le 3 e 30 di notte quando tre ragazze italiane di 19 anni, in attesa di tornare a casa, sono state raggiunte da un 33enne algerino che le ha immediatamente prese di mira, cominciando ad importunarle. Il fatto di essere in tre ha sicuramente aiutato le giovani a respingere le attenzioni dell'extracomunitario, riuscito comunque a mettere loro le mani addosso e a palpeggiarle.

In preda al panico, le ragazze sono fuggite a bordo della linea notturna Atm N42 ma il 33enne le ha seguite anche all'interno del mezzo pubblico. L'autista, però, è immediatamente corso in aiuto delle giovani, chiamando il numero per le emergenze (112). Sul posto sono arrivati gli agenti della polizia di Stato, che hanno trattenuto l'algerino e ascoltato il racconto delle vittime.

Il nordafricano, risultato essere un irregolare con precedenti penali, è stato ridotto in manette con l'accusa di violenza sessuale. Per lui si prospetta un processo per direttissima. Quanto alle giovani, per quanto sconvolte dall'episodio vissuto, non c'è stata necessità di allertare i soccorsi.

Sul caso è intervenuta l'europarlamentare e consigliere comunale della Lega Silvia Sardone, da sempre in prima linea quando si parla della tutela del territorio milanese e dei suoi cittadini. “Dopo le coltellate tra bande rivali, le aggressioni alle forze dell’ordine e ai militari, gli scippi e lo spaccio di droga, fuori dalla stazione Centrale si registrano anche vergognosi episodi di violenze sessuali", ha dichiarato la rappresentante del Carroccio in una nota ufficiale. "Purtroppo, ancora volta, dobbiamo constatare l’assoluta libertà di cui godono gli irregolari extracomunitari sul territorio della nostra città, nel silenzio colpevole della sinistra che prima accoglie e poi abbandona", ha aggiunto.

Dura la condanna della Sardone nei confronti del sindaco Beppe Sala e della sua giunta, rei di non stare facendo niente per fermare simili episodi. "Ciò che conta è fare marce pro immigrazione e tavolate multietniche", attacca l'europarlamentare prima di concludere: "La mia solidarietà alle tre ragazze molestate e una sola parola per la sinistra che (mal) amministra Milano: vergogna”.

Commenti