Artisti e pubblico con il cuore in mano in nome della ricerca contro l'alzheimer

Tutti insieme appassionatamente in nome della ricerca al Teatro Manzoni per volontà dell'uomo che diede l'anima alla Ferrari, l'ingenier Enzo che perse un figlio giovane a causa di una malattia neurodegenerativa. Passato e presente si fondono in un mito due volte l'anno sotto la guida della vicepresidente Manuela Consensi e con la regia di Titti Quaggia e Mario Lavezzi. Quest'anno sul palco a suonare anche  Luciano Quaggia (noiaio anche della Scquadra del Cuore), alla chitarra con un pezzo di George Harrison "Stan by me" e "While my guitar gently weeps" con la mitica "Ubi Mayor Bend".
Da Albano Carrisi con "Nel sole", "Ave Maria", "E' la mia vita"; Neri Marcorè che ha fatto imitazioni di di Pietro, Monti e Casini e ha interpretato la bella canzone di Gaber "Un illogica allegria" in occasione del 10° anniversario della sua scomparsa; Teo Teocoli anche in duo con Mario Lavezzi che ha cantato motivi del "molleggiato" e imitato sempre Celentano, Maurizio Costanzo...insieme hanno raccontato i loro esordi nel cabaret e una particolare serata con Lavezzi a Torino dove il grande Lucio Battisti ha dato una mano a caricare tutte le strumentazioni all'alba su un furgone Wolkwagen. Hanno seguito Umberto Tozzi con il suo repertorio classico: "Gloria", "Ti amo", "Si può dare di più" e poi Cristel Carriosi (figlia di Al Bano, ha eseguito una sua composizione); la cantante francese Clear,  Luisa Corna che ha cantato una canzona una canzone di Mariah Carey, "With out you", poi il grande "reuccio pugliese" con "Nel sole", "Ave Maria" e "E' la mia vita", reduce da una lunga tournèe in Spagna.
Sul palco del Manzoni è arrivata anche Ornella Vanoni con il suo barboncino a cantare "Senza fine", "Vita", "E poi domani è un altro giorno". A fare da presentatori sono stati Elena Santarelli e Fabrizio Frizzi in forma smagliante (ha cantato anche una canzone "Si può dare di più" di Umberto Tozzi con lui sul palco), canzone che trionfò a San Remo nell'interpretazione di Tozzi, Morandi ed Enrico Ruggeri e che poi è divenuta l'inno della Nazionale Cantanti.
Per altro, quest'anno la Nazionale Cantanti giocherà una partità del cuore a MIlano per la felicità di tutti i presenti e gli organizzatori a partire dal notaio Luciano Quaggia e sua moglie Titti. La stessa Titti Quaggia con Mario Lavezzi hanno curato "Musica e cabaret" per la sertata Dino Ferrari come avviene ormai da anni.
A presentare l'evento benefico in nome dell'alzahaimer il professor Nereo Bresolin(direttore del Centro Dino Ferrari) e primario del settore neourologico del Policlinico, introdotto dal presidente Marialuisa Trussardi che ha ringraziato gli ospiti e gli sponsor preziosi come la Banca Popolare e Illulian, Dabbene, Furcht, Gran Hotel et De Milan....Tra i presenti Alberto Cordero di Montezemolo, Elio Fiorucci, Antonio Verro, Sergio Dompè, Gerry Scotti, il prefetto Gianvalerio Lombardi, Annamaria Bernardini De Pace, Alessandro Sallusti, Vittorio Feltri, Bob Krigher, Paolo, Pillitteri e signora, i Di Capua...