Dal Capodanno 2014 al Museo del Novecento, il Comune cerca 15milioni di aiuti

Aperto un bando per la ricerca di sponsor disposti a investire sugli eventi e la cultura della città in cambio di visibilità. Servono fondi per diffondere la Prima della Scala anche fuori dal teatro, per i concerti dell'estate all'Arena civica, le mostre a Palazzo Morando fino al Veglione di San Silvestro

Dai 500mila euro che serviranno per organizzare concerti e performance nelle piazze per il Capodanno 2014 ai 150mila per la Prima della Scala «diffusa» - lectio magistralis e proiezioni per chi non può godersi lo spettacolo sulle poltroncine rosse del Piermarini - fino ai 3 milioni di euro per sostenere il Museo delle culture del mondo che aprirà dal prossimo 7 dicembre. Una volta si chiamavano mecenati, il Comune di Milano cerca semplicemente sponsor disposti a finanziare cultura ed eventi in città per l'anno 2013. Con un bilancio di lacrime e sangue, Palazzo marino spera nella generosità dei privati, che avranno ovviamente un ritorno di immagine esponendo il marchio su manifesti, opuscoli, inserzioni pubblicitarie su giornali, radio e tv, ampia visibilità insomma. E ampia scelta sui progetti da sostenere: l'assessorato alla Cultura ha pubblicato un bando per la ricerca di sponsor che ammonta a 15 milioni di euro. Qualch esempio? Ne servirebbero almeno 35mila per organizzare la mostra «Le temple du soleil» a Palazzo Morando, 350mila (offerte minime da 30mila euro da presentare entro il 3 di aprile) per «Pellizza da Volpedo e il Quarto Stato, dieci anni di passione», prevista al Museo del Novecento da novembre a gennaio. La caccia ai fondi riguarda anche gli eventi collegati alla Settimana del Design e a quelle della Moda, i concerti all'Arena per la prossima estate dopo il flop dell'anno scorso, quando un pasticcio sulla gara fece saltare la rassegna.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti