Ecco la prova: a Milano tasse record

Le ricerche di Acli e Uil confermano il triste primato sull'aumento delle imposte

Ecco la prova: a Milano tasse record

Le tasse sono il problema. Anche a Milano, soprattutto a Milano. La continua impennata delle imposte deprime l'economia ed erode i risparmi delle famiglie, anche quelli investiti nel mattone con grandi sacrifici. Milano, amministrata dal centrosinistra da tre anni e mezzo, non si sottrae più a questa triste legge dello Stato persecutore fiscale. Anzi, è all'avanguardia. Emerge dagli ultimi studi che, su tasse e immobili, sono stati condotti, in particolare dal Caf Acli per il Sole 24 Ore e dalla Uil servizio Politiche territoriali. La ricerca Caf Acli dimostra dunque in modo incontestabile che Milano oggi è la città che assesta la stangata peggiore per quel che riguarda per esempio le case affittate (con la Tasi 2014 che fa segnare un aumento del 233% rispetto all'Ici 2011) seconda solo ad Aosta. Si è passati in media dai 385 euro dell'Ici 2011 ai 1.282 de 2014.

Un dato simile lo troviamo anche per ciò che concerne i capannoni - ed è immaginabile l'importanza che un dato simile può avere in una città produttiva come Milano. Il primato qui è assoluto: si è passati da 1.642 a 4.868 euro, con un altro aumento vertiginoso, pari al 196%.

La settimana prossima il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, porterà in Giunta una legge con l'intento di «riorganizzare tutto il sistema delle graduatorie» per le assegnazioni delle case popolari entro febbraio. Maroni ha spiegato a Telelombardia di volere «completare la riforma» dell'edilizia pubblica «per fare in modo che, per quanto riguarda l'assegnazione degli alloggi Aler, sia questa a decidere e non il Comune».

Scoperta la tresca della moglie con il vicino di casa, tende un agguato al rivale e gli spara due fucilate che solo per miracolo scampa alla morte. Risolto dai carabinieri il tentato omicidio del 18 luglio a Seveso, per il quale è stato arrestato un piccolo imprenditore edile di 47 anni.

L'evento culturale più glamour della città, la prima della Scala, è alle porte. L'opera che a Sant'Ambrogio apre la stagione lirica di Milano: Fidelio di Ludwig van Beethoven. Fino al 18 dicembre si terranno quaranta eventi gratuiti: concerti, spettacoli, conferenze, laboratori.

Commenti