Far West in piazzale Loreto È caccia agli aggressori

Guerra tra latinos, a sparare due sudamericani Gravissimo il trentasettenne dominicano ferito

Lotta ancora tra la vita e la morte al San Raffaele il dominicano di 37 anni ferito in un agguato sabato sera in piazzale Loreto. Si chiama Antonio Rafael Ramirez, non ha precedenti penali ed è senza permesso di soggiorno. All'ospedale è arrivato in condizioni praticamente disperate, è stato operato due volte e ha avuto bisogno di diverse trasfusioni. Ha ferite profonde da arma da taglio al fianco sinistro, al torace e all'inguine, oltre a una da arma da fuoco alla schiena. Subito dopo l'aggressione i sanitari lo hanno anche rianimato in seguito a un infarto. Resta gravissimo.

La Squadra mobile prosegue le indagini per ricostruire l'esatta dinamica e i motivi dell'aggressione. Il Far West a Loreto è scoppiato alle 19, i negozi erano ancora aperti e la zona era affollata. Gli spari tra la gente, l'inseguimento, il sangue e quell'uomo a terra che sembrava morto hanno scatenato il panico. Urla e fuggi fuggi generale. Gli aggressori, cui tutte le forze dell'ordine ora danno la caccia, sembra fossero sudamericani e molto giovani. Avrebbero prima avvicinato Ramirez da un barbiere della vicina via Padova, iniziando una lite. A quel punto lui è scappato verso il piazzale, inseguito dai due giovani armati. Sono partiti i primi colpi di pistola, il 37enne è caduto davanti alla filiale della Cariparma, proprio accanto alle scale della metro. Qui gli altri due sudamericani lo hanno accoltellato con ferocia, con l'intenzione di finirlo. Poi sono spariti sempre in via Padova.

Sull'asfalto la polizia ha trovato almeno un bossolo. Sono stati sentiti molti testimoni, tra i passanti e tra i conoscenti della vittima. Ma anche nel gruppo di persone che si trovava nel negozio con Ramirez: dovrebbero conoscere lui e gli altri due ragazzi. Inoltre ci sono i nastri delle telecamere della banca, visionati in queste ore. La Mobile cerca di dare un contorno all'agguato che ha sconvolto un tranquillo sabato sera di shopping e aperitivi. E che poteva finire con altre vittime, visto che chi ha sparato non si è preoccupato di farlo in mezzo alla folla. Sembra che tra il dominicano e i suoi assalitori ci fosse già stata una discussione. Forse una questione personale. O forse in via Padova è scoppiata una nuova guerra tra gang di latinos.

CBas

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento