Feste «american style» aspettando il presidente

Serata per oltre 400 invitati a Palazzo Bovara, musica sui Navigli e una colazione post voto

Chiara Campo

Hamburger, coca cola e l'occhio sugli exit poll. É il menu fisso degli eventi - strettamente su invito o più pop - organizzati per la comunità americana (e non solo) che parteciperà a distanza alla lunga notte del dopo-Obama. Si saprà solo domani mattina se il nuovo presidente Usa sarà Hillary Clinton o Donald Trump. Alla serata organizzata questa sera dalle 20 a mezzanotte dalla Camera di commercio americana in Italia e dalla testata Easy Milano con il patrocinio del Consolato generale Usa a Milano a Palazzo Bovara, in corso Venezia, gli oltre 400 invitati potranno solo commentare sondaggi e i collegamenti live che andranno in onda non stop su maxi-schermi. Ma sarà una grande festa. Parteciperanno soprattutto cittadini americani residenti in Italia, rappresentanti di aziende statunitensi e imprenditori italiani con interessi oltreoceano, diplomatici, giornalisti. Sono previsti brevi discorsi da parte del console generale Philip Reeker, dell'amministratore della Camera di commercio Usa Simone Crolla, la fondatrice di Easy Milano Amie Louie, collegamenti simultanei con le tv Usa per essere aggiornati minuto per minuto e poi musica, una «torta presidenziale» e tanti banchetti american style allestiti dagli sponsor (da Burger King a Coca Cola, California Bakery, Domino's Pizza). «Si conclude una lunga e difficile campagna elettorale, con toni forti come non si erano mai visti prima e che hanno profondamente turbato noi americani - ammette Amie Louie, la fondatrice del magazine della comunità anglofona di Milano -. Le profonde differenze di vedute tra i due contendenti inoltre sono fonte di grande incertezza e preoccupazione per i migliaia di statunitensi che vivono qui in Italia. É un vero poter riunire ancora una volta la comunità americana attorno all'Election Night così da condividere un momento che, comunque andrà, segnerà la fine di un'era e l'inizio di un nuovo capitolo della storia del nostro paese».

Il Consolato generale degli Stati Uniti a Milano nel 2012 organizzò una notte al Museo della Permanente, questa volta invece l'ambasciatore Reeker ha dato appuntamento a ospiti istituzionali e media al centro congressi dell'Excelsior Hotel Gallia solo domani alle 6 e 45 per una colazione post elettorale.

Aperta a tutti la doppia festa da «Tizzy's N.Y. Bar & Grill», il locale gestito dalla newyorkese Tizzy Beck, che oltre all'attesa del voto tra hambuerger e musica live festeggia anche i 5 anni di apertura. Nell'invito si richiede un «dress code presidential chic», ma sono già pronte per tutti maschere con i volti degli ex e aspiranti presidenti e bandierine a stelle e strisce. E per l'occasione anche la cioccolateria «Zaini Milano» in via De Cristoforis 5 ha preparato un'edizione limitata di tavolette dedicate ai due sfidanti e a Barack Obama.

Commenti