Firme nel Municipio 2 Partita la mobilitazione

Promotore Truppo (Fdi): «Costoso, non necessario»

Firme nel Municipio 2 Partita la mobilitazione

Per fermare la riapertura dei Navigli, Fratelli d'Italia punta sul referendum municipale, con l'obiettivo di far parlare i cittadini che sarebbero coinvolti direttamente dal progetto, e dai disagi provocati dai lavori.

La raccolta è partita, obiettivo concludere per l'estate, promotore del referendum nel Municipio 2 è Riccardo Truppo, che in Zona è presidente della commissione Mobilità. «La chiave di volta sembra l'indizione di un Referendum municipale, limitato al Municipio dove si aprirà per primo l'ipotetico cantiere. In questo ha creduto sin da luglio Fratelli d'Italia per chiamare ad esprimersi prima di tutti chi dovrà convivere che i lavori e le nuove opere». «Crediamo che questa sia la strada giusta - spiega Truppo - Il progetto sulla carta può sembrare attraente ma presenta numerose criticità, non da ultimo estetiche. Se ne è accorto l'assessore Granelli che in una recente seduta di commissione in Municipio, da me voluta, ha dovuto rispondere ad un centinaio di cittadini intervenuti spontaneamente e contrari al progetto». «Abbiamo raccolto sul campo politico e cittadino l'adesione di comitati e gruppi politici - prosegue Truppo - e insieme proseguiremo con la raccolta firme necessarie e con la proposizione di mozioni consiliari. Non tutte le forze politiche hanno chiarito la propria posizione e alcune addirittura presentano vere e proprie spaccature interne». «Quello che auspico - conclude il consigliere di Fratelli d'Italia - è che il sindaco Sala dismetta i suoi toni sensazionalistici e non usi questa opera non necessaria e dispendiosa come oggetto di campagna elettorale sulla sua persona».

Commenti