L'ente ha sotto esame la richiesta di permesso Tra le accuse la pubblicità ingannevole sul web

Una nuova, aspirante compagnia tenta di conquistare Malpensa e il Nord, trascurati dalla nuova Alitalia che, nel matrimonio con Etihad, ha spostato ancor più verso Roma il cuore e il business già migrati verso la Capitale con il dehubbing di Malpensa e la partnership con Airfrance. Si chiama «24Airways» e già parla di sé come di un vettore. Una novità tra tante di cui ci sarebbe bisogno nell'aeroporto milanese in cerca di nuova vita. Ma la strada è lunga e in salita, in un settore caldo e difficile come il mercato aereo. Così l'Enac, l'Ente nazionale per l'aviazione civile, fa sapere al Giornale che i lavori sono ancora in corso, anzi appena all'inizio, e con non pochi ostacoli. Ecco la radiografia della società.

«La 24Airways - spiega Enac - è una società con sede legale a Silea (TV) che si è da poco costituita, ma che non è ancora in possesso né di Coa (Certificato di Operatore Aereo) né di Licenza di esercizio di trasporto aereo e, pertanto, allo stato attuale non può ancora definirsi vettore aereo. Risulta aver presentato da poco domanda per ottenere le certificazioni di cui sopra».

Lo scorso mese di giugno la direzione Enac che segue la materia è intervenuta per far modificare il loro sito web , pena la segnalazione all'Antitrust per pubblicità ingannevole, poiché stavano iniziando a pubblicizzare proprio questo: «24Airways è una compagnia aerea italiana basata all'Aeroporto Internazionale di Milano Malpensa. Grazie ad una flotta di aeromobili di ultima generazione, 24Airways sviluppa una rete di collegamenti nazionali e internazionali da e per Milano Malpensa. Il network collega Milano Malpensa con numerose destinazioni, nazionali e internazionali». A seguito dell'intervento dell'Enac, considerato appunto che la società non è ancora una compagnia aerea e che non può operare in proprio collegamenti aerei, il sito è stato modificato e la frase è stata cancellata.

È però evidente che, al di là delle autorizzazioni non arrivate e della pubblicità che al momento risulta ingannevole, la società sembra avere tutte le intenzioni di andare avanti. Così, la «pubblicità ingannevole» può essere letta come una dichiarazione d'intenti, ovvero il progetto operativo di questa nuova 24Airways. Oltre tutto, è già partita sul mercato la ricerca di un responsabile comunicazione e relazione con i media e questo fa intendere ancora meglio come 24Airways abbia intenzione di andare avanti, anche se le storie di tentativi e fallimenti di nuovi operatori charter - e non solo - si susseguono.

Malpensa, nonostante sia stata praticamente abbandonata dalla compagnia di (ex) bandiera, rimane un luogo molto appetibile per tutti coloro che puntano al business . Basti pensare a ciò che ha recentemente annunciato Ryanair e cioè di voler raddoppiare: non solo Orio al Serio, ma anche Malpensa. Con destinazioni nuove come Londra, Siviglia e Bucarest.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.