Magdi Allam a "Manzoni Cultura": "L'Europa deve combattere l'islam"

Magdi Cristiano Allam al "Manzoni Cultura" a Milano ha raccontato la sua storia e lanciato un monito all'Occidente: "Ricordare la battaglia di Lepanto per evitare di fare la fine dell'impero romano"

"L'immigrazione è una strategia pianificata per sostituire la nostra civiltà e condurla alla morte". Non ha usato mezzi termini Magdi Cristiano Allam in occasione dell'incontro del "Manzoni Cultura" in cui il giornalista, intervistato da Edoardo Sylos Labini, si è raccontato al pubblico accorso al teatro Manzoni di Milano (guarda il video).

Dall'illusione dell'islam moderato alla conversione al cristianesimo, fino alla battaglia contro il radicalismo islamico la cui "violenza è legittimata da Allah nel Corano". Magdi Allam è stato ed è tutto questo. In oltre due ore di conferenza ha ripercorso la sua storia e ricordato il rapporto speciale che lo ha legato ad Oriana Fallaci. Lei "che aveva capito tutto" e che aveva lanciato lo stesso allarme: "Faremo la fine dell'impero romano - ha detto Allam -, crollato a causa del calo della natalità, del venir meno dei costumi e per le condizioni economiche dei romani, vessati dalle alte tasse".

Oggi sembra di rivivere quei momenti drammatici del passato. E per evitare di fare la stessa fine ingloriosa, ora l'Occidente deve combattere. Non serve "porgere l'altra guancia", ma bisogna ricordare le battaglie di Poitiers, di Lepanto e Vienna. Episodi in cui i cristiani hanno "combattuto davvero l'islam". Senza ipocrisia. Senza quel modo di fare oggi così diffuso che relativizza ogni messaggio e non sa distinguere Cristo da Maometto. Alla domanda del direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, che gli chiedeva chi fosse più cristiano tra Trump ("che sull'islam ha una posizione chiara") e papa Francesco, il giornalista è stato quindi diretto: "Sono preoccupato - ha detto - perché la legittimazione dell'islam non è altro che il suicidio del cristianesimo".

Le domande di Labini e del pubblico hanno permesso inoltre di toccare tutti i temi più caldi dell'attualità politica e internazionale. Da Vladamir Putin al muro anti immigrati di Donald Trump, fino ad arrivare all'immigrazione. "Solo il 5% dei migranti sono rifugiati - ha ricordato Allam -. Il termine corretto per chiamarli è clandestini: aver eliminato questa parola dal nostro vocabolario ha legittimato di fatto la clandestinità". Una politica buonista dell'accoglienza che "porterà all'esplosione del razzismo" e che è intimamente legata alle "scelte scellerate" in politica estera dei paesi occidentali in Medio Oriente. "Con i regimi di Gheddafi e Saddam, sebbene fossero ignobili, - ha detto Allam - potevamo almeno fare accordi. Nel 2011 dalla Libia arrivavano appena 3mila clandestini all'anno. Oggi sbarcano in un giorno solo". E "se continuiamo così - ha concluso - presto non ci saranno più gli italiani".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Rossana Rossi

Mar, 15/11/2016 - 16:59

Votate si, votate pd e ci ritroveremo tutti a chiedere l'elemosina ai clandestini che già spadroneggiano a casa nostra........che furbi gli italioti!..........

astarte

Mar, 15/11/2016 - 17:08

Povero Manzoni, e povero Allam, imbruttito e illividito dall'odio. Ma che diavolo viene a convertirsi al cristianesimo se poi il 'porgi l'altra guancia' non gli va? La riscriva lui, una religione che gli piace e non ci rompa più i cabasisi. La sovrapposizione della battaglia di Lepanto alla caduta dell'Impero Romano fa ridere chiunque abbia nozioni minimamente fondate di storia, tanto le due situazioni erano diverse e non paragonabili. Ma alla gente non piace dover ragionare, si fa più fatica che non a impararsi un bello slogan alla portata di tutti.

linoalo1

Mar, 15/11/2016 - 17:52

Parole al Vento,Magdi!!!L'Ignoranza ha,ormai,inibito l'uso del Cervelo a chi ci governa!!!Ed il risultato è sotto gli occhi di tutti!!!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 15/11/2016 - 18:01

astarte-- spero davvero che ti facciano assaggiare il vero islam, inutile nascondersi dietro un filo d'erba.Voi siete tutti matti, se volete suicidarvi porgendo il didietro all'islam affari vostri ma non nostri. Aerei e navi sono a disposizione di chi vuol ubriacarsi d'islam. Fuori dalle balle tutti voi.

Ritratto di GRILLETTO

GRILLETTO

Mar, 15/11/2016 - 18:04

astarte sei superficiale, le situazioni sicuramente erano diverse ma l'islam era anzi è, sempre lo stesso! Sicuramente nel mondo musulmano vi sono uomini e donne di buon cuore e pace, tuttavia è la loro dottrina che può portare/li alla violenza. Secondo: si porge l'altra guancia con intelligenza e non ci si lascia tagliare le paxxe da chi non intende ragioni !

Edmond Dantes

Mar, 15/11/2016 - 18:29

@astarte. Quanto a Manzoni condivido il suo povero: mentre i francesi avevano Balzac noi avevamo quel bigotto di Manzoni che scriveva un mediocre romanzo, l'equivalente di una sceneggiatura per le fiction di oggigiorno. Per il resto, con un papafrancesco che parla di cazzotti quasi a giustificazione degli assassini islamici di Charlie Hebdo, mi sembra che a porgere l'altra guancia, se le piace, sia rimasto lei. Se mai il suo papa, se porge, è solo capace di porgere all'Islam una parte anatomica che può vagamente ricordare la guancia. Però, come dice il comico, papafrancesco non lo faccia (ahimè! vecchio vizio dei papi) col c..o degli altri.

Cheyenne

Mar, 15/11/2016 - 18:58

MAGDI HA RAGIONE .CONOSCE BENE LA FECCIA MUSSULMANA. GRAZIE ALLA KILLERY E AL NEGRO ISLAMICO CHE HANNO DISTRUTTO TUTTO, PEGGIO DI ATTILA

venco

Mar, 15/11/2016 - 19:14

L'islam va conosciuto e combattuto, perché è una ideologia contro la democrazia, contro la libertà civile e, molto importante, punta alla nostra eliminazione fisica.

manfredog

Mar, 15/11/2016 - 19:50

Qualcuno non ha capito che il 'porgi l'altra guancia' è, e sarà sempre, simbolico, proprio perché viene da una religione di pace e non di guerra come quella dell'islam, che, invece, più che porgere l'altra guancia, vuole darci un bel calcio sulle chiappe, se ci va bene; parlare di impero romano e di Lepanto non è stato certo una mancata conoscenza della storia da parte di Magdi, ci mancherebbe, ma è stato solo per ricordare le nostre origini (ed affrontare il discorso della natalità), come fanno coloro, per loro, che vogliono farcele sparire. Mah, gli slogan, mi sa, sono più adatti per chi fa..arte..!! mg.

Anonimo (non verificato)

MaxHeiliger

Mar, 15/11/2016 - 21:19

Islam non è una religione. È un ideologia: l'ideologia di una cultura che non si è evoluta.

mila

Mer, 16/11/2016 - 06:51

Mi sembra che l'Impero Romano sia caduto soprattutto perche' non e' stato piu' in grado di vincere le battaglie, e perche' gli Italici non volevano, ma anche non potevano piu' arruolarsi nelle legioni. Quello della decadenza morale e' un mito creato dagli scrittori cattolici. Cmq anche Allam non dice COME fermare l'invasione odierna.

Mobius

Mer, 16/11/2016 - 10:25

@mila (06:51), credo che Allam non dica come fermare l'invasione perchè lo considera sottinteso: con la maniera forte.

pensaepoiagisci

Mer, 16/11/2016 - 10:51

a tutte le persone che non hanno capito bene con chi hanno a che fare..cambieranno idea il giorno in cui incroceranno nella loro vita una persona che voglia far loro ed alle loro famiglie del male : delinquenti nostrani e non; immigrati irregolari che non avendo un lavoro ed una casa,ruberanno in giro ed occuperanno le nostre case; drogati in cerca di soldi per procurarsi le dosi. Soluzione: regolare l'immigrazione,accettare solo immigrazione che scappa da guerre e fame;certezza delle pene per reati contro le persone,quindi costruzioni di carceri nuove e conseguente creazione anche di posti di lavoro;lotta contro le mafie nostrane e la corruzione imperante negli appalti e nelle burocrazie...ecc ecc