Volano coltellate alla stazione Centrale: ormai è il Bronx di Milano

Ennesimo episodio di violenza a Milano, dove un ambulante è stato prima derubato e poi sfregiato da un somalo nei pressi della stazione Centrale

Volano coltellate alla stazione Centrale: ormai è il Bronx di Milano

Scene di ordinaria violenza a Milano, dove nel pomeriggio di martedì 26 ottobre un ambulante di 43 anni di origine bengalese è stato aggredito a due passi dalla stazione Centrale da un 26enne somalo. L'ambulante è stato immediatamente soccorso e trasportato in codice verde all'ospedale Fatebenefratelli di Milano. Questo è solo l'ultimo di una lunga serie di episodi violenti che si registrano quasi quotidianamente nel centro metropolitano della Lombardia e che vengono costantemente ignorati dall'amministrazione comunale, impegnata nella propaganda ideologica invece che a risolvere le questioni concrete di una città non più sicura.

Il caso dell'ambulante è l'emblema del degrado di certe zone di Milano. L'uomo, come al solito, si trovava nei presso della stazione Centrale, dove cerca di sbarcare il lunario vendendo oggettistica di vario tipo. Questo pomeriggio era in piazza IV novembre, quando il cittadino somalo gli si è avvicinato per rubargli alcuni accessori per smartphone. L'ambulante l'ha rincorso e l'ha fermato, chiedendogli di pagare o almeno restituire il mal tolto ma, di tutta risposta, il giovane immigrato ha estratto un coltello e l'ha colpito al volto, sfregiandolo. Diversi testimoni hanno assistito alla scena e hanno immediatamente chiamato i soccorsi e le forze dell'ordine.

Una volante della polizia si trovava poco distante e ha raggiunto rapidamente piazza IV novembre, ponendo in stato d'arresto il cittadino somalo. L'ambulante, invece, è stato medicato sul posto dai sanitari del 118 che l'hanno poi accompagnato in ospedale, dove la ferita è stata giudicata guaribile in pochi giorni. La zona attorno alla stazione Centrale è ormai sotto il controllo degli sbandati, che rendono pericoloso anche solo il transito per raggiungere l'edificio ferroviario, specialmente nelle ore serali e notturne. Questa è anche una delle piazze di spaccio più attive della città, situazione ben nota contro la quale l'amministrazione non è ancora intervenuta.

"Il gravissimo episodio avvenuto in piazza IV Novembre con l’accoltellamento di un venditore ambulante, rapinato e aggredito da un somalo, non fa altro che confermare una realtà solida: la zona della stazione Centrale è un Bronx dove l’immigrazione è completamente fuori controllo", ha commentato Silvia Sardone, consigliere comunale della Lega a Milano.

La conclusione dell'esponente leghista è amara: "Mi chiedo quindi a che punto bisogna arrivare prima di un intervento concreto da parte del Comune che da dieci anni non fa nulla per migliorare la vivibilità della zona. Hanno pure avuto il coraggio di fare un’area giochi per bambini in mezzo a spacciatori, clandestini e delinquenti…".

Commenti