Milano, due ragazzi disabili cadono dentro il Naviglio: un morto e un ferito

Tragedia in provincia di Milano, dove due giovani diversamente abili sono scivolati dentro il canale

Due ragazzi disabili sono caduTI nel Naviglio Grande, a Milano: uno di loro è morto, l’altro, invece, è ferito in gravi condizioni.

I due giovani diversamente abili facevano parte entrambi di un centro disabili diurno di Macherio (in provincia di Monza-Brianza) e stavano facendo una gita lungo il Naviglio, a bordo di tricicli adattati alle persone con handicap.

Percorrendo la pista ciclabile che costeggia il fiume i due sono precipitati: i ragazzi erano legati ai tricicli con cinture di sicurezza. Il primo ad essere recuperato dalla squadra sommozzatori dei vigili del fuoco è stato un 27enne che è stato portato fuori dall’acqua in condizioni gravi e rianimato. Con l'elisoccorso è stato trasportato poco dopo in ospedale al San Raffaele, dove si trova tuttora in pericolo di vita. Nel frattempo i vigili del fuoco hanno recuperato la sua bicicletta.

I pompieri, dopo essere stati alla disperata ricerca dell'altro ragazzo, lo hanno trovato cadavere, ancora imbragato alla bicicletta sulla quale stava pedalando prima di cadere. I pompieri lo hanno recuperato poco fa, legato al mezzo con una cintura di sicurezza. La bici si era conficcata a testa in giù lungo al fondale lungo la sponda opposta rispetto alla pista ciclabile, tra Robecco e Cassinetta di Lugagnano, nel Milanese.

Sul posto per tutti i rilievi ci sono carabinieri di Abbiategrasso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.