Litiga con la ex moglie e accoltella il suocero

Già agitato per l’accesa discussione con l’ex moglie, l’uomo non ha esitato ad afferrare un coltello da cucina ed a rivolgerlo contro il suocero, intervenuto in difesa della figlia. Il 52enne finisce in ospedale, mentre il responsabile viene arrestato per tentato omicidio

Litiga con la ex moglie e accoltella il suocero

Tentato omicidio andato in scena nella notte tra martedì e mercoledì scorsi a Vaprio d’Adda (Milano).

All’interno di un’abitazione in piazza Cavour un 33enne di nazionalità peruviana ha infatti accoltellato il suocero, intervenuto in difesa della figlia durante una discussione tra lei e l’ex marito. Poco importava all’aggressore che ad assistere alla violenta scena ci fosse anche la figlia.

Secondo quanto riportato dagli inquirenti, alla base della discussione, dai toni via via più accesi, ci sarebbero state delle profonde divergenze tra gli ormai ex coniugi, ovvero il 33enne peruviano ed una connazionale di 27 anni, che si trovava costretta ai domiciliari. I due, già separati ed in attesa del divorzio ufficiale, hanno iniziato a litigare pesantemente, fino a che nella discussione non si è intromesso il padre della ragazza, un uomo di 52 anni.

L’intervento del suocero non ha fatto altro che esacerbare ulteriormente l’animo del 33enne, già parecchio agitato, il quale ha impugnato un lungo coltello da cucina prima di scagliarsi contro di lui.

Numerosi i fendenti portati dall’assalitore, che è riuscito a ferire il 52enne in vari punti, dal viso al braccio, fino ad arrivare all’addome.

L’uomo ha iniziato a perdere molto sangue, tanto che le sue condizioni fisiche sono state ritenute fin da subito gravi. I soccorritori del 118, pertanto, si sono affrettati a raggiungere la casa di piazza Cavour su un’ambulanza in codice giallo. Dopo l’arrivo in ospedale, tuttavia, i medici hanno dovuto fortunatamente confrontarsi con un quadro clinico meno grave del previsto. Solo dieci giorni di prognosi per il 52enne, poi dimesso dopo aver ricevuto le dovute cure.

Il 33enne è stato invece catturato dai carabinieri della compagnia di Vimercate. L’uomo, che si trova ora rinchiuso dietro le sbarre del carcere di San Vittore a Milano, è stato incriminato per tentato omicidio.

Commenti