Travolge auto e uccide un uomo, poi torna a casa: “Non mi ero accorto”

L’auto ha sbandato prima di centrare la vettura della vittima, travolta dopo il tremendo impatto. Entrambi i veicoli finiscono fuori strada, ma i giovani fanno tranquillamente ritorno a casa a piedi

Travolge auto e uccide un uomo, poi torna a casa: “Non mi ero accorto”

Incidente mortale nella notte tra venerdì e sabato ad Arluno (Milano).

Vittima un uomo di 35 anni di nazionalità rumena, travolto mentre si trovava in sosta a bordo strada con la propria vettura da una seconda auto piombata su di lui ad alta velocità. L’uomo, probabilmente fermo a causa di un guasto o per un bisogno fisiologico, è rimasto ucciso sul colpo.

Al volante del veicolo che ha provocato la tragedia un 20enne il quale, dopo l’urto, ha abbandonato l’abitacolo in compagnia degli amici che aveva a bordo per far ritorno a piedi verso casa, non distante dal luogo dell’incidente.

Qualche ora più tardi, verso le 7 del mattino, un passante ha rinvenuto il corpo senza vita del rumeno e chiamato immediatamente i soccorsi. Troppo tardi per poter salvare il 35enne. È stato possibile solo avvisare i familiari del decesso, grazie ai numeri di telefono rinvenuti nel suo cellulare. L’uomo, residente a Vimodrone nell’hinterland di Milano, era appena uscito dalla propria vettura, fermata lungo una strada della zona industriale. Il veicolo guidato dal 20enne, che viaggiava nel senso opposto di marcia, ha improvvisamente sbandato prima di centrare in pieno l’auto in sosta ed il suo proprietario. Dopo il tremendo impatto entrambe le automobili sono finite fuori strada ed una delle due si è anche ribaltata.

Ciò nonostante il giovane al volante ed i due amici, intercettati sabato mattina dalle forze dell’ordine, hanno riferito di non essersi resi conto di nulla. “Non mi ero accorto di aver investito una persona, pensavo solo d’aver fatto un incidente.”, ha spiegato il 20enne, come riportato da “Il Giorno”. A causa del tempo trascorso dal momento del sinistro all’interrogatorio non è stato possibile per gli inquirenti effettuare alcoltest e test antidroga sul responsabile.

Le indagini sono tuttora in corso. Il Pm del tribunale di Milano ha aperto un’inchiesta e sta raccogliendo il materiale necessario per verificare la possibilità di inoltrare una denuncia per omicidio stradale.

Commenti