Multe a chi vende vernice spray ai minori

Contro i vandali tolleranza zero. Giampiero Mariani, sindaco di Desio, non riesce più a sopportare i devastatori. E ora con la nuova legge sulla sicurezza, che punisce severamente i writer e prevede fino a mille euro di sanzione per i commercianti che vendono bombolette di vernice spray ai minorenni, si dice soddisfatto. In ogni caso, Mariani si era già mosso in proprio. Dopo un giro per la città aveva deciso di far affiggere decine di manifesti molto espliciti. Non basta: il primo cittadino aveva deciso di premiare con una ricompensa di cento euro chiunque segnala alle forze dell’ordine i giovani balordi. In pratica, la taglia sui vandali. «Ho notato – dice Mariani - che troppe persone non si rendono conto che distruggere le cose di tutti è un atto gravissimo. Non è giusto che pochi maleducati rovinino il decoro della nostra città». Ecco allora le contromosse: multa da 500 euro per chi imbratta i muri, che diventa di mille euro per chi sporca pareti di edifici storici e d’interesse culturale, avvisi in giro per la città e la taglia. Un manifesto della campagna anti-vandali riproduce una panchina a pezzi e la scritta sottostante recita: «Non è un nuovo design. Non è una nuova seduta ergonomica… Sono solo dei vandali». La seconda immagine affissa mette in mostra un muro deturpato da scritte. «Non è un atto creativo. Non è una nuova forma d’espressione …Sono solo vandali». «Hanno sporcato anche la casa natale di Pio XI. Non hanno rispetto di nulla e di nessuno - continua Mariani -. Confido poi nel buon senso dei commercianti». «Da parte nostra – interviene Enrico Origgi presidente degli esercenti locali -, attraverso una lettera abbiamo informato tutti i nostri soci. Certo, gli operatori saranno costretti ancora una volta a chiedere i documenti per capire l’età dell’acquirente. Comunque la legge deve essere rispettata».

Commenti