Non riescono a svegliare il figlio di un anno e mezzo, è positivo alla cannabis

Il piccolo è stato ricoverato al Buzzi, dopo che i genitori non riuscivano a metterlo in piedi. Poi la rivelazione degli esami clinici: sospetti sullo zio del bimbo, che era ospite della coppia. Indaga la polizia

Dopo numerosi tentativi non sono riusciti a svegliare il loro piccolo. Così, spaventati, si sono preoccupati e hanno chiesto l'intervento di alcuni medici. È accaduto a Milano, dove un bambino di un anno e mezzo è stato ricoverato, nella serata di domenica, all'ospedale Vittore Buzzi, specializzato nella cura dei bambini, perché il piccolo continuava a dormire, nonostante gli sforzi di tenerlo sveglio e metterlo in piedi.

A quel punto, la corsa in ospedale e gli esami clinici successivi, che hanno, in parte, svelato il motivo delle difficoltà dei genitori a svegliarlo. I test hanno, infatti, mostrato che il piccolo risultava positivo alla cannabis. In base alle prime informazioni è emerso che genitori, un cittadino di origini egiziane di 38 anni e una ragazza serba di 31 anni, non farebbero uso di sostanze stupefacenti. A essere un assiduo consumatore è, invece, lo zio del bimbo, il fratello cioè della madre. Sulla vicenda, in queste ore, sta indagando la polizia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Alessio2012

Lun, 16/09/2019 - 18:18

QUESTA E' LA CULTURA CHE CI PORTANO...