Oggi Napolitano alla Bocconi per celebrare Luigi Spaventa

Torna a Milano il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (nella foto) che questa mattina sarà all'Università Bocconi per partecipare alle celebrazioni dedicate all'economista Luigi Spaventa, «La sua vita, le sue passioni, le sue lezioni». Introduzione dell'ex premier Mario Monti «Luigi e la Bocconi» e poi nel programma gli interventi di Paolo Baratta «La passione per la musica», Filippo Cavazzuti «Gli anni della Consob», Marcello De Cecco «Gli studi a Cambridge», Emilio Giannelli «L'impegno a Siena», Alberto Giovannini «L'amore per la montagna», Richard Portes «I luoghi della ricerca: Igier, Impg, Cepr», Pietro Reichlin «L'insegnamento e la ricerca alla Facoltà di Statistica», Maria Teresa Salvemini «L'esperienza come Ministro del Bilancio» ed Eugenio Scalfari «Gli scritti per la Repubblica». Poi le relazioni del presidente della Bce Mario Draghi «Un tecnico al Ministero del Tesoro» e del governatore Ignazio Visco «Spaventa e la Banca d'Italia». Conclusioni affidate proprio al presidente Napolitano che terrà il suo intervento «Luigi e la politica». Un ritorno quello di Napolitano che era stato a Milano lo scorso febbraio per una visita dal grande valore simbolico e dai toni a tratti commoventi al carcere di san Vittore. Prima volta in assoluto per un capo dello Stato.

Commenti

Grazie per il tuo commento