Un "polmone verde" (e 250 assunti in 2 anni) nella nuova sede Sisal

Aperto il quartier generale in zona Isola Villaggio olimpico: allargate le "eco zone". Il sindaco: "Dieci milioni già impegnati soprattutto in periferia"

Un "polmone verde" (e 250 assunti in 2 anni) nella nuova sede Sisal

È nata da un'idea di tre giornalisti sportivi che inventarono la «schedina» per contribuire, con i proventi, alla ricostruzione degli stadi distrutti dalla Seconda guerra mondiale. E dopo aver aperto la prima sede nel 1945 a Milano, in via Quintino Sella, Sisal - tra i principali operatori nel settore del gioco - si è spostata negli anni di storia in via Manzoni, San Babila, via Paleocapa, via de Tocqueville (dal 2004 al 2022). Ieri ha inaugurato in con il sindaco Beppe Sala il nuovo quartier generale (firmato da Coima Image) in via Ugo Bassi 6, all'Isola, 13 piani con un «polmone verde» di 500 metri quadrati -, «oasi verdi» nell'area centrale di ogni piano - e una grande terrazza panoramica affacciata sullo skilyne di Porta Nuova a disposizione dei dipendenti e dotata di «work cafè» e bottega con prodotti a km zero.

L'attenzione al benessere dei dipendenti è una filosofia: all'interno della sede ci sono palestra, colonnine di ricarica per auto elettriche, spazi prenotabili in funzione dell'attività svolta durante l'arco della giornata. E il 40% del lavoro sarà svolto in smart. «Uno dei nostri pilastri strategici è la sostenibilità - ha aggiunto il ceo di Sisal Francesco Durante -. Nella nuova sede i consumi idrici sono ridotti del 45%, quelli energetici del 40%». Sarà aperta alla città, «ospiteremo eventi del Comune e Municipio 9, offriremo ai giovani laboratori sulle competenze tecnologiche e valuteremo con le associazioni progetti da sostenere col volontariato aziendale». Una chicca: il museo diffuso, in ogni piano c'è un'area dedicata alla storia dell'azienda. L'headquarter, all'interno del Bassi Business Park, apre le porte anche a nuovi assunti: 150 nel 2021 e altri 100 entro l'anno. «Sono nati a Milano ma non era scontato che decidessero di rimanere qui e rilanciare - sottolinea il sindaco Beppe Sala -. A Milano ci sono 10 miliardi di investimenti immobiliari già decisi. La cosa buona è che sono molto di più in periferia, quindi l'auspicio è che vadano verso abitazioni a prezzi più bassi, il vero tallone d'Achille della città».

Diventerà campus universitario il Villaggio olimpico invernale che il fondo di investimento immobiliare «Porta Romana» - gestito da Coima sgr e sottoscritto da Covivio, Prada e Coima Esg City Impact - sta realizzando all'ex scalo di Porta Romana. Le bonifiche sono state completate secondo cronoprogramma, le attività successive partiranno nel secondo semestre.I eri il fondo ha depositato la proposta definitiva di Programma Integrato di Intervento del Masterplan, secondo le linee guida del Comune e le osservazioni emerse dai cittadini. Rispetto al progetto preliminare le volumetrie sono distribuite in modo più omogeneo e aumentano gli spazi destinati al pubblico. Il Parco Centrale viene esteso con due promenade a nord e a sud, per favorire le connessioni pedonali e ciclabili con la città, si rafforza il ruolo delle eco-zone (corridoi verdi che potranno ospitare attrezzature sportive e di interesse pubblico), delle piazze pubbliche e della Foresta Sospesa. La piazza sopraelevata del distretto Lodi è meglio integrata con la stazione della metropolitana e con il passante.

Commenti