Le priorità a sinistra? Bandiere arcobaleno sui palazzi pubblici durante il gay pride

Udite udite, il Consiglio di zona 2 esibirà la bandiera arcobaleno durante la «Pride Week», la settimana dell'orgoglio gay che quest'anno si svolgerà dal 18 al 26 giugno con festival del cinema e la tradizionale parata. Il Parlamentino ha approvato l'altra sera la mozione del partito radicale che impegna ad esporre la bandiera multicolor insieme a quelle istituzionali e a ripeterlo nei prossimi anni durante le manifestazioni Lgtb. «É la prima volta che una decisione come questa viene votata e sono orgoglioso che a Zona 2 sia la prima ad averla assunta» ha commentato il vicepresidente radicale del Parlamentino Yuri Guaiana augurandosi che «le altre Zone possano fare altrettanto e ringrazio i consiglieri comunali che hanno già sottoscritto la mozione a Palazzo Marino». Una mozione simile è stata depositata dal capogruppo dei radicali Marco Cappato, da quella della Sinistra x Pisapia Anita Sonego, da tutto il gruppo di Sel (Patrizia Quartieri, Luca Gibillini e Mirko Mazzali) e dai Pd Alessandro Giungi, Gabriele Ghezzi, Rosaria Iardino e David Gentili. Una conferma delle priorità dell'amministrazione Pisapia. Inaugurò la giunta nel 2011 con la concessione del patrocinio alla sfilata gay. Ora, si spera che non voglia «impallare» l'aula sulla mozione bandiera sì-bandiera no mentre i milanesi attendono l'approvazione del Bilancio 2014. Proprio ieri in giunta è andata in onda tra gli assessori uno sfogo sulla paralisi del consiglio, la maggioranza non riesce a trovare un dialogo con l'opposizione e l'approvazione del regolamento edilizio (tanto per dire) continua a slittare.

Commenti