Prosa contemporanea che parla dell'oggi L'ironia senza retorica

Il 22 novembre Vaporidis sarà protagonista (Massimo) di «Finché giudice non ci separi»

Beatrice Coppola

Prosa sì, ma quella contemporanea, che parla al pubblico di oggi dell'oggi, senza retorica, con grande ironia e coraggio. Il 22 novembre, il bravo e fascinoso Nicolas Vaporidis sarà il protagonista di «Finché giudice non ci separi», nei panni di Massimo che, fresco di separazione, è rimasto, per decisione del giudice, senza casa, senza figlia e con pochi soldi. Coppie che si separano e coppie che si tradiscono; come quelle di «Doppia coppia» la divertente commedia di Benfield che, messa in scena dal 13 dicembre da Marco Vaccari, direttore della sala, saluterà anche l'arrivo del 2017.

Dal 17 gennaio, invece, il lavoro scritto e diretto da Angelo Longoni, «L'amore migliora la vita», con Ettore Bassi, Edy Angelillo, Eleonora Ivone e Giorgio Borghetti, affronta con delicatezza il tema dall'amore vissuto da nuove prospettive.

Toccherà a «Cuori scatenati», con Sergio Muniz (al 31 gennaio) mettere in scena il rapporto di coppia e le sue innumerevoli sfaccettature.

«Terapia di gruppo», con la Compagnia Attori&Tecnici, in cartellone da San Valentino, racconta di Bruce, bisessuale con crisi di pianto e di Prudence, omofobica in cerca del principe azzurro.

Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero porteranno in scena «L'inquilina del piano di sopra» (dal 28 febraio.

«Qualche volta scappano», con Pino Quartullo, Rosita Celentano e Attilio Fontana, in programma dal 14 marzo, mette in scena la crisi di due coniugi provocata dalla scomparsa di Toutoù, il cagnolino.

Toccherà a Pamela Villoresi e Blas Roca Rey con «Cancun», chiudere (in aprile), la stagione di prosa. Infine Sanbabyla, dedicata a bambini, genitori e nonni, la rassegna domenicale di spettacoli della compagnia Pepita online.

Info: Teatro San Babila, Corso Venezia, 2/A. Biglietteria 02/798010 - info@teatrosanbabilamilano.it - www.teatrosanbabilamilano

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento