A Rho il Pd le canta a Mussolini

Revocata la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini

Gaudete et exsultate. La notizia che tutti aspettavamo è finalmente arrivata. No, il premier probabilmente non sarà il professor Giuseppe Conte. C'è qualche problemino e così l'Italia dopo ottanta giorni non ha ancora un governo. E nemmeno lo spread è sceso e anche la Borsa va giù. Il debito pubblico, invece, continua a salire e ha raggiunto un record storico che pagheranno (salato) i nostri figli. La disoccupazione resta altissima e quella dei giovani fa paura.

Ma per fortuna c'è il Comune di Rho. E proprio da lì arriva la buona notizia che nonostante tutto ci permette di guardare al futuro con rinnovato ottimismo. Perché con polso saldo, volontà ferrea e sprezzo del pericolo, gli amministratori hanno deciso di scrivere una pagina di storia. Epperbacco, era ora di cancellare un'onta non più tollerabile: la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini è stata revocata. La mozione del gruppo consiliare Pd nella seduta di lunedì è stata approvata dal consiglio.

E pazienza se lo stesso Pd sta ormai sparendo, se in Valle d'Aosta non è riuscito a eleggere nemmeno un consigliere e presto prenderà randellate alle comunali del 10 giugno. «Come avevo dichiarato il 25 aprile - esulta il sindaco Pietro Romano - ritengo doveroso revocare la cittadinanza onoraria a Mussolini perché è indispensabile prendere in ogni modo le distanze dall'ideologia fascista». Ben fatto. Alla faccia di quel generale Ferruccio Mola, Regio Commissario straordinario del Comune di Rho che il 20 maggio del 1924 la conferì all'allora presidente del consiglio dei ministri Benito Mussolini «quale segno di omaggio e di gratitudine di questo Comune verso il grande uomo che salvò l'Italia dallo sfacelo e la guida ai più alti destini».

Giustizia è fatta. Ai disoccupati, ai senza casa, all'invasione degli extracomunitari, alla sicurezza per strada ci pensi pure qualcun altro. Il Pd si deve occupare di cose più serie.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Happy1937

Mer, 23/05/2018 - 08:42

Buffoni! Si sarebbe potuto capire se l'aveste fatto nel 1945, ma dopo quasi 80 anni è proprio roba da imbecilli.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 23/05/2018 - 08:52

Perdite inutili di tempo.

steacanessa

Mer, 23/05/2018 - 08:58

Scommetto che nel comune c’ è almeno una strada intestata a togliatti, stalin o unione sovietica. Mentecatto!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 23/05/2018 - 09:08

RIDICOLO. Mussolini fa parte della storia d'Italia e non è cancellando il suo nome che si cambierà qualcosa!!! Quando era al potere la stragrande maggioranza degli Italiani era fascista checché se ne dica!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 23/05/2018 - 09:14

FIGURARSI SE NON ERA UNA GIUNTA PDIOTA!!

falco41

Mer, 23/05/2018 - 09:38

Con questo provvedimento ed altri simili NON CANCELLANO LA STORIA, positiva o negativa essa sia stata.

Giorgio5819

Mer, 23/05/2018 - 09:40

Pagliacci mentecatti comunisti... parassiti sociali !

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 23/05/2018 - 09:51

Un paese che sente l'esigenza di cancellare (o adattare) la memoria storica (anche se non piace), è un paese che non esiste più, non percepisce neppure il ridicolo perchè privo di quell'orgoglio nazionale che supera le ideologie e di cultura. La Russia, in cui i nostalgici comunisti non arrivano alle percentuali italiane, nel giorno della vittoria, che è la più importante festa di popolo nel calendario, le piazze e le strade erano piene di bandiere rosse, che certamente non rappresentavano un rimpianto del passato, ma un simbolo di unità e di orgoglio nazionale.

Agus

Mer, 23/05/2018 - 10:07

Si, e ora datela a togliatti buffoni

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Mer, 23/05/2018 - 10:36

anziché criticare chi oggi adempie ad un obbligo morale che avrebbe dovuto esser fatto 70 anni fa c'è da chiedersi chi all'epoca fece finta di nulla. Il fascismo è e resterà per sempre una macchia che disonora l'Italia nel mondo. Patetico chi, ancora oggi, raglia in difesa di quei simboli ed ideali. Per fortuna c'è chi ricorda e passa la sua memoria alle nuove generazioni affinché non si possa più ripetere.

Giorgio Colomba

Mer, 23/05/2018 - 10:49

Cervelli Rho-vinati.

pastello

Mer, 23/05/2018 - 12:01

Beh, che c'è di strano? Da quando hanno fissato al 3 per cento il loro obiettivo elettorale, con la coerenza che gli riconosciamo, si impegnano al massimo per raggiungerlo. Chapeau

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 23/05/2018 - 12:02

Questa sì che è una bella notizia! Adesso possiamo veramente dire che gli italiani siamo un popolo felice, senza nessun problema. Possiamo dedicarci tranquillamente ad aggiungere, nel codice penale, il reato di stupidità politica recidiva.

morama_04

Mer, 23/05/2018 - 12:22

Che coraggiosi che sono i PD! Revocano la cittadinanza onoraria al Duce.I PD sì che sanno cos'è la resistenza e la lotta contro i cattivi fascisti che infestano a milioni le strade d'Italia.Che valorosi che sono!Mi si permetta una pernacchia alla Eduardo De Filippo.

ghorio

Mer, 23/05/2018 - 12:22

Non ho niente a che fare con il fascismo, ma la decisione del comune di Rho è l'ennesima prova che i comuni abbiano cessato di essere al servizio dei cittadini. Invece di affrontare i problemi, si discetta su cittadinanze onorarie che risalgono a quasi un secolo fa.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 23/05/2018 - 12:30

Mezzucci da bambini dell'asilo nido:a Dio piacendo stanno scomparendo e tra breve non ce ne sarà più traccia.

Garganella

Mer, 23/05/2018 - 13:07

Clastidium: letto i tuoi post, forse è meglio se cambi nik name e simbolo perché sono “romani” , epoca in cui usavano anche i “fasci”!

scric

Mer, 23/05/2018 - 13:43

è evidente che il consiglio/giunta comunale non sanno cosa fare di meglio guardano al passato ehi sveglia. io invece ho un desiderio mi togliete la cittadinanza italiana

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mer, 23/05/2018 - 14:10

Farse indecorose da parte dei soliti farabutti che,non avendo di meglio e di più serio da dire,si rifugiano nell'antifascismo posticcio/pòstumo,cancellando làpidi e testimonianze della nostra Storia ! Adesso via con la rimozione del fascio littorio dal Municipio di Voghera e Vattelapesca e Ladispoli........

Ritratto di Leo Vadala

Leo Vadala

Mer, 23/05/2018 - 15:01

Davvero non hanno altro da fare?

Giorgio5819

Mer, 23/05/2018 - 20:40

Togliamo la cittadinanza italiana a tutti i parassiti comunisti ATTUALI.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 23/05/2018 - 21:14

La chiamano Democrazia ma non è altro che la dittatura degli ignoranti e dei bugiardi. Sarebbe meglio avere un vera dittatura con un uomo illuminato come lo erano alcuni grandi imperatori romani.