Milano, i quartieri dei rom. Così "assaltano" i turisti

Lambrate, piazzale Cuoco, Cascina Gobba, via Novara e Maciachini: ecco le zone più frequentate dai nomadi

Quello a cui hanno dovuto assistere turisti e pendolari del Salone del Mobile nella giornata di giovedì è stato un vero e proprio assalto di borseggiatrici rom sulla linea rossa M1 diretta a Rho Fiera. Un “bollettino” impressionante che pone seri interrogativi sul fatto che a Milano i reati siano in calo.

Il resoconto fornito da MilanoToday è più che eloquente: batterie da trenta borseggiatrici arrivate da Roma, dal campo rom di Baranzate, di Bollate e dalle case occupate di via Bolla e Lorenteggio.

I primi allarmi sono iniziati ad arrivare alla centrale operativa intorno alle ore 8, per poi susseguirsi nell’arco della mattinata; le segnalazioni riferivano sempre le stesse dinamiche, una quarantina o cinquantina di nomadi sulle banchine, alcune di loro in stato di gravidanza, in attesa di “prede” da borseggiare.

Interessanti le dinamiche della rapina subita da una turista cinese, salita sulla metropolitana assieme ad alcuni amici: la donna è stata avvicinata da tre nomadi (una 16 enne, una 19enne e una 31enne, queste ultime due in stato di gravidanza) che hanno iniziato a spingerla e nel frattempo una della banda le ha sfilato dalla borsa il portafoglio con dentro mille euro. Gli agenti accorsi sono riusciti a fermare subito la 16enne mentre le altre due sono state bloccate sull’altra banchina. Numerose le borseggiatrici trovare senza documenti e portate in Questura, tredici di queste incinte.

Un vero e proprio "esodo" verso un evento, il Salone del Mobile, ritenuto dalle ladre una miniera d'oro e non a caso sono arrivate persino da Roma e Torino, oltre che dai dintorni di Milano. Emerge così per l’ennesima volta il problema dei campi e degli edifici occupati abusivamente dai rom che si spostano poi in città per derubare chiunque capiti loro a tiro. La presenza di tali borseggiatrici sulle linee della metropolitana milanese è infatti ben nota e costante ma si intensifica durante importanti eventi ospitati nel capoluogo lombardo.

Lo scorso 30 marzo Il Giornale aveva pubblicato un servizio fatto dal consigliere regionale Silvia Sardone proprio a Baranzate, in via Grassi 93, un vero e proprio perimetro dell’illegalità.

La Sardone spiegava: “I nomadi mi hanno espressamente detto che non hanno la minima intenzione di andare a lavorare, preferendo vivere qui, in mezzo a topi e rifiuti".

Bivacchi di nomadi sono poi stati segnalati anche in altre zone della città, come Lambrate, piazzale Cuoco, Cascina Gobba, via Novara e Maciachini.

Un problema serio che va risolto, perché il proliferare di aree di illegalità e degrado di quel genere non fanno altro che alimentare quel meccanismo delinquenziale che i cittadini sono costretti a subire quotidianamente. Dunque più che inseguire le ladre in azione, sarebbe forse più efficace intervenire su queste "oasi" del degrado. Tutto ciò non è certo un bel biglietto da visita per Milano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 12/04/2019 - 21:26

Grandi lavoratori...

Ritratto di hardcock

hardcock

Ven, 12/04/2019 - 21:44

Biglietto da visita di Milano? Posso assicurare che qui tutto quel lurido paese beneficia della magnifica pubblicità che quell'etnia trasmette in mondovisione, instancabilmente 28 ore al giorno come le reti Mediaset. Mao Li Ce Linyi Shandong China. E si oggi mi sono svegliato presto per una giornata in piscina con mia moglie. Buongiorno a tutti i lettori

Una-mattina-mi-...

Ven, 12/04/2019 - 22:01

TRANQUILLI, ADESSO ARRIVANO CASARINI CON L'ANPI E SISTEMANO TUTTO

Adespota

Ven, 12/04/2019 - 22:28

Queste (non) notizie vanno attentamente occultate, ovattate, minimizzate, altrimenti gente del calibro di Vermer, di Sta-sola o di For- vermigli potrebbero iniziare a far entrare in conflitto quei due sinistroneuroni che si ritrovano e che potrebbero andare in fatale corto circuito, privandoci, ahi noi, del loro pensiero profondamento astratto e fuori dal mondo concreto..

CesareGiulio

Ven, 12/04/2019 - 22:29

Ma perché? I rom sono ladri? La Boldrini dice che siamo tutti uguali.... Boh

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Sab, 13/04/2019 - 03:00

Milano e' ancora relativamente sana, provate a fare un giro per Roma, li' ogni giorno rischi di venir accerchiato e depredato, poi anche se li acciuffano il solito giudice buonista li rimette fuori subito, quelli usano apposta i minorenni cosi' vengono rilasciati.

maurizio50

Sab, 13/04/2019 - 07:32

Chi si lamenta deve sapere che tutti questi "galantuomini" sono venuti a Milano perchè convocati con le marce pro vagabondi dalla Giunta catto Comunista di Sala , Majorino e soci e con l'intercessione della Curia Vescovile. Fintanto che a Milano vorrete essere progressisti, godetevene i risultati!!!!

cesare caini

Sab, 13/04/2019 - 08:51

Ma perché gli Italiani tollerano questo schifo ? Non se lo meritano !

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Sab, 13/04/2019 - 10:38

Pensando al salone del mobile, tutti noi pensiamo e speriamo che sia una buona occasione di ripresa, di lavoro, di guadagno per tutti, di soddisfazione. A cosa pensano invece i Rom? Siamo tutti esseri umani ma uno cosa ci distingue dagli altri: LA NOSTRA TESTA, il nostro cervello e l'educazione che abbiamo ricevuto.

logitech

Sab, 13/04/2019 - 11:04

attenzione che se no il compagno formigli si dissocia

Ritratto di Gisvelto

Gisvelto

Sab, 13/04/2019 - 11:21

Quando in un paese, il potere, permette innumerevoli zone franche dove la regola è DELINQUERE nel più squallido degrado, è un paese di M...; al danno si aggiunge la beffa, perché sottraggono pure ingenti risorse economiche a danno di chi ha bisogno veramente di aiuto.

ray89

Sab, 13/04/2019 - 12:09

Le rom incinte non si possono incarcerare per le leggi esistenti. Perché Salvini, invece di parlare (e tanto, come sui rimpatri solo promessi o sui rom solo spostati) non propone di cambiare la legge? Ray89

giovanni951

Sab, 13/04/2019 - 12:11

ma attenzione a parlare male dei rom perchè si rischia l'arresto. Al massimo si può dire che anche fra loro c'è qualche mela marcia.....

Holmert

Sab, 13/04/2019 - 13:22

Andatelo a dire a Formigli, secondo cui i rom sono come noi e guai a dire che sono diversi, altrimenti al povero Formigli viene un colpo apoplettico. Questi buonisti di sinistra sono dei veri paracxli.

Malacappa

Sab, 13/04/2019 - 14:01

E un azione di pulizia seria e definitiva no

maurizio50

Sab, 13/04/2019 - 14:30

@ray89. Leggo il suo post di ore 12,09. Lo capisco. Ma mi viene da pensare. Dopo cinque anni di governo dei catto comunisti, tutta Italia ha precise lamentazioni da svolgere. Ma non è possibile che TUTTI, dico TUTTI, pretendano che debba essere Salvini a salvare la barca che fa acqua da tutte le parti. Ci sono compiti che spettano ai Ministri della Giustizia, della Difesa, degli Esteri, del Lavoro. Ognuno che deve chiedere lo chieda al Ministro competente. Diversamente fate passare Salvini per il Padrone dello Stato, cosa che non è!!!!!