Coronavirus

Scatta il "piano freddo" con vaccino ai clochard. E l'8 prima neve in città

Aumentati da ieri i posti letto nelle strutture. Screening medico e siero per i nuovi ospiti

Scatta il "piano freddo" con vaccino ai clochard. E l'8 prima neve in città

Per una volta tutti i siti meteo concordano. Basta cliccare su meteo.it o 3Bmeteo.com e sull'8 dicembre compare il simbolo delle precipitazioni nevose. Il giorno dell'Immacolata è attesa la prima neve su Milano, secondo gli esperti nella mattinata cadranno circa due centimetri e nel pomeriggio le precipitazioni dovrebbero essere più abbondanti, tra i cinque e gli otto centimetri, per diminuire in serata. In questi giorni si sono intensificate le basse temperature e per fortuna proprio ieri è ripartito il Piano freddo del Comune con il potenziamento dei posti per i senzatetto e l'apertura straordinaria dei centri di accoglienza nel weekend. Oltre al migliaio di posti disponibili tutto l'anno per tutta la giornata molti centri comunali o offerti da enti del terzo settore verranno messi a disposizione gradualmente a seconda delle esigenze. Sono già attivi circa 260 posti in più tra via Pollini, via Belluno, Fleming, Pedroni e viale Ortles, nelle prossime settimane si aggiungeranno il mezzanino della Stazione Centrale, le strutture di via Barabino, viale Puglie, via Sammartini, via Caio Mario e porta Vigentina. Se la situazione lo richiedesse verranno allestiti altri spazi. Via Sammartini 120 (che nel 2020 ha dato supporto a oltre 3.300 clochard) è la «centrale» del piano freddo, da qui viene coordinato lo smistamento tra i vari dormitori con posti letto liberi. Da ieri ha ampliato l'orario di apertura dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 il lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle 14 alle 18 il mercoledì e dalle 10 alle 17 nel weekend e nei giorni festivi. Davanti al Centro la cooperativa «Detto fatto» distribuirà anche abiti e vestiario con un guardaroba mobile. E sono aperti di giorno i nove centri diurni, con servizi lavanderia, parrucchiere, ambulatorio e altri servizi.

Accoglienza in salute. Con l'accettazione del posto letto scattano le misure anti Covid, compresa la vaccinazione dei senzatetto che ancora non sono coperti. Davanti al centro Sammartini sarà una postazione dei Medici volontari italiani, gli operatori faranno una visita di screening, somministreranno il vaccino ai nuovi ospiti grazie al supporto dell'Asst Niguarda e li inviteranno ad effettuare anche il test di Mantoux che verifica la presenza del batterio della tubercolosi. In tutte le strutture di accoglienza sono attivi i piani di prevenzione del contagio, con sanificazioni frequenti, misurazione della temperatura, isolamento temporaneo per i sintomatici fino alla somministrazione del tampone la mattina successiva. E in collaborazione con Ats scatterà lo spostamento al Covid Hotel dei senzatetto trovati positivi e il tampone rapido per i sintomatici. L'assessore al Welfare Lamberto Bertolè chiede «aiuto ai milanesi perchè ci segnalino le persone in difficoltà che vivono per strada in modo che i nostri interventi siano il più tempestivi possibile». Il servizio segnalazioni risponde sette giorni su sette e 24 ore su 24 al numero 02.88447646. Di giorno e di notte girano le unità mobili di 19 associazioni e sono disponibili 15 posti letto di emergenza al Piccolo Rifugio per i clochard che vengono convinti durante la notte ad accettare un ricovero al caldo.

Commenti