Scuola "cancella" il Natale: "Vi aspettiamo alla Feste delle 'Buone Feste'"

La denuncia del presidente del Municipio 2: "Fomenta l'intolleranza nei confronti della nostra cultura"

Scuola "cancella" il Natale: "Vi aspettiamo alla Feste delle 'Buone Feste'"

"Vi aspettiamo alla Grande festa delle Buone Feste". Dal volantino della festa organizzata dalla scuola di Milano Italo Calvino è sparita la parola "Natale".

Con l'avvicinarsi delle festività natalizie, in tutta Italia sono tornate le polemiche sui presepi negli istituti."Ora anche le feste di Natale vengono ostacolate nelle scuole". A denunciare l'accaduto, con un post su Facebook, sono stati il presidente del Municipio 2 di Milano, il leghista Samuele Piscina, e Laura Luppi, esponente di Forza Italia e assessore alle Politiche educative della stessa zona.

"La parola Natale, simbolo della nostra fede e della nostra cultura, non discrimina nessuno. Colpire gli emblemi del Natale non garantisce il rispetto di nessuno, non produce una scuola e una società accoglienti e inclusive, ma fomenta l'intolleranza nei confronti della nostra cultura, dei nostri usi, delle nostre leggi e delle nostre tradizioni", hanno scritto nel post sul social network.

"Crediamo fermamente – hanno concludono gli esponenti della Giunta municipale - che le nostre tradizioni vadano rispettate. La scelta della scuola è un atto del tutto ingiustificato che non tiene conto della maggioranza dei bambini e per questo chiediamo venga subito cambiata reinserendo il riferimento natalizio".

La scuola

Dalla scuola dichiarano che "i genitori si sono già messi al lavoro per organizzare la festa. Il volantino è molto bello e durante la riunione abbiamo concordato di aggiungere la frase scritta sotto: gli alunni e le famiglie per quel week end non dovranno preoccuparsi dei compiti, perché i docenti sono invitati a non assegnarne in maniera che tutti possano partecipare con serenità e spensieratezza alla festa".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento