Sos degli operatori Amsa: "Aggrediti dai ladri dei rifiuti"

Minacciati e aggrediti alla fine di mercati da chi rovista e fa a pezzi i sacchi neri

Lavoratori sempre più a rischio in città. Stiamo parlando dei dipendenti della società di servizio che si trovano ad operare per strada, come i conducenti e i controllori Atm o i dipendenti Amsa che, sempre più spesso vengono aggrediti e minacciati. A fare luce sulla situazione di insicurezza dei lavoratori, in particolare quelli destinati al servizio dei mercati rionali i sindacati. Con la crescente povertà e la mancanza di controlli e di presidio del territorio anche i sacchi dell'immondizia, in particolare degli scarti del mercato, sono diventati merce preziosa per vagabondi, rom e disperati.

Al termine dei mercati, infatti, gli ambulanti riuniscono i sacchi dell'immondizia in angoli prestabiliti, in attesa della raccolta rifiuti. Appena il campo è libero però vagabondi, disperati e rom dilaniano i sacchi - a quanto raccontano gli operatori della municipalizzata e i coordinatore regionale Fit Cisl - per cercare resti di cibo, scarti ancora commestibili, qualsiasi cosa possa essere recuperata, lanciando e spargendo nell'area del mercato il resto dell'immondizia. Risultato? Gli operatori si trovano a dover fare il doppio lavoro: non più solo la raccolta dei sacchi, ma un secondo giro obbligato di pulizia dell'area di mercato. Peccato che durante queste operazioni vengano spesso minacciati e insultati. L'ultima aggressione denunciata risale al 9 dicembre, che ha visto un accertatore finire in ospedale per la violenza subita da parte di un cittadino. Il problema è che gli operatori vengono lasciati soli, perchè mancano agenti di polizia locale a proteggerli durante le operazioni di pulizia.

A denunciare la situazione la segreteria regionale Fit Cisl che chiede di «contrastare in modo risolutivo il fenomeno indecoroso di chi giornalmente effettua l'apertura dei sacchi, lasciando molta sporcizia disseminata dappertutto, con l'onere da parte degli operatori di mantenere pulita la postazione oltre che asportare i sacchi, senza contare il rischio personale. Inoltre si continuano a registrare comportamenti scorretti, al limite dell'incolumità del personale addetto alle riciclerie».

La richiesta è una maggior tutela della sicurezza dei dipendenti, in particolare per gli accertatori e i controllori, di svolgere il servizio in due persone».

«Perché il Comune li ha lasciati soli?» si chiede l' assessore lombardo a Sicurezza e Polizia Locale Riccardo De Corato. «Alcuni dipendenti Amsa si sono rivolti a me - racconta -. È una catena viziosa che spesso porta ritardi a tutta la raccolta dei rifiuti. Visto che il Comune ha pubblicizzato le operazioni contro l'abbandono dei rifiuti utilizzando le fototrappole, perché non inizia a impiegarle anche per contrastare quanto denunciano i lavoratori dell'Amsa? Mentre per il sindaco va tutto a gonfie vele conclude l'assessore chi lavora in strada è costretto a vivere sulla propria persona la pericolosità di Milano, che non a caso è ultima per sicurezza nella classifica del Sole24Ore».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Kamen

Dom, 12/01/2020 - 10:06

L'indagine pilotata di un giornale stabilì che la città del califfo,preda di islamici e di rom,sia,come qualità di vita,la prima del nostro perduto Paese.

snips

Dom, 12/01/2020 - 10:26

@Kamen-Dom, 12/01/2020 - 10:06-Sono perfettamente d'accordo!Aggiungerei,e quel giornale se ne era dimenticato, che se "in un mondo di ciechi un orbo è un rè" è altrettanto vero che in una Europa(per stare nel piccolo) il ns.sindaco oltre che orbo è pure nudo!Contento lui....non certo i veri milanesi che spero alle prossime elezione gli diano il cosiddetto due(2) di coppe!!!!!!!!

snips

Dom, 12/01/2020 - 10:33

Correzione al mio precedente messaggio...volevo dire "..due di picche!"- Evidentemente ho sbagliato carta...in mezzo a tutto questo marciume....perdonatemi.

cgf

Dom, 12/01/2020 - 10:41

NESSUN RIFERIMENTO A PERSONE E/O LUOGHI, solo constatazioni. Sacchi dell'immondizia sparsi fuori dai cassonetti li ho visti, e non solo recentemente, anche fuori dall'Italia. È sintomo di una condizione non proprio felice per chi lo fa, ma anche di "abitudine", chi nella vita ha sempre venduto frutta e verdura, se "cambiasse aria" è molto probabile che cambi e venderebbe verdura e frutta.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 12/01/2020 - 11:01

Nooo, a Milano comanda Sala e secondo lui, tutti vivono nella più assoluta ricchezza, non è possibile che dove regnano i DEM ci siano dei poveri e bisognosi, loro li fanno vivere da nababbi, con la bocca, poi i fatti raccontano altro.

istituto

Dom, 12/01/2020 - 11:14

Parlando di aggressioni agli operatori , il Sindaco Al Salah dopo pressanti richieste dei responsabili ATM di Milano, ha creato una forza di sicurezza sui bus 90 e 91 nelle ore serali. Il punto è che prima fanno entrare centinaia di migliaia di clandestini disperati africani e mediorientali che creano ENORMI PROBLEMI DI SICUREZZA, e poi pensano di risolvere il problema non con il bloccare porti e frontiere e facendo espulsioni di massa, ma mettendo qualche addetto in in più per la sicurezza. Il 26 gennaio italiani di Emilia e Romagna e Calabria mandate la Sinistra a casa con il vostro voto. Altrimenti per ogni tipo di lavoro in Italia dovrà essere aggiunto un certo numero di addetti alla sicurezza altrimenti non si potrà più lavorare..

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 12/01/2020 - 12:35

E la società della sinistra! Zitti e vietato lamentarsi

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 13/01/2020 - 12:32

- questa foto si riferisce alla periferia di calcutta o al centro di milano(che poi sono la stessa cosa)gibulca, dragoni, ajejebranzov(che si cambia il nick ogni mese per il troppo sput...amento)reip e tanti altri patani, venite a commentare!