Il teatro Lirico riaprirà (forse) il prossimo settembre

La ditta appaltatrice ha chiesto uno slittamento a fine gennaio. E il gestore deve ancora allestire

La riapertura del teatro Lirico è «largamente ipotizzabile nel 2020» ha dichiarato ieri in consiglio comunale l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno. La prudenza non è mai troppa quando si parla del cantiere infinito del «piccolo Piermarini», chiuso dal 1999 e frenato - dopo l'assegnazione dei lavori all'impresa Garibaldi-Fragasso - da alterne vicende: dal ritrovamento di amianto che ha costretto a rivedere interventi e cronoprogramma alla guerra legale tra Stage Entertainment, vincitrice del bando del Comune per la gestione del teatro di via Larga, e la seconda classificata Show Beas. La lite come è noto si è risolta solo davanti al Consiglio di Stato a favore di Comune e Stage lo scorso 28 giugno. Solo il 9 agosto l'amministrazione ha potuto notificare alla società l'avvio dei sopralluoghi nello spazio. E rispondendo a un question time presentato ieri in aula dal consigliere di Forza Italia Alessandro De Chirico, preoccupato dalla notizia di un nuovo slittamento dei lavori (l'ultima versione dava la fine prevista a fine 2019), Del Corno ha ricostruito gli eventi e ricordato che il bando prevedeva che i lavori di allestimento interno (compreso il ristorante con vista sul palco) e degli impianti fossero a carico del concessionario. Dunque, se è vero che il cronoprogramma era già slittato al 31 gennaio, visto che la ditta appaltatrice a inizio mese aveva chiesto 130 giorni in più, e gliene sono stati concessi 58 per adeguare ad esempio gli spazi alla nuova normativa sismica che ha richiesto attività di tipo strutturale non previste inizialmente, sulla parte relativa agli allestimenti per ora non c'è ancora una scadenza fissata. L'accordo tra Comune e gestore è in fase di elaborazione e sarà sottoscritto tra la fine di dicembre e gli inizi di gennaio. «Ormai gli anni passano, la sinistra governa da otto, chiedo almeno di fissare un sopralluogo a inizio 2020 nel cantiere per verificare lo stato dell'arte» incalza De Chirico. L'assessore, senza sbilanciarsi su una data di riapertura, ribadisce che la restituzione del Lirico alla città è «largamente ipotizzabile nel 2020». L'obiettivo non dichiarato è l'avvio della stagione 2020/2021 a settembre, magari qualche spettacolo singolo prima. Ma visti i precedenti, la cautela è massima.

ChiCa

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.