Treni e bus, giro di vite Arrivano le guardie e raddoppiano le multe

D'ora in poi le sanzioni saranno più care per chi viaggia senza biglietto sui mezzi pubblici e sui treni regionali in Lombardia: fino a oggi andavano da 20 a 50 volte il prezzo del biglietto, saliranno da 30 a 100 volte. Non solo. Per arginare anche la criminalità e i vandali che viaggiano sui mezzi pubblici il consiglio regionale ha dato la possibilità alle aziende di far viaggiare sui mezzi anche i vigilantes. Un giro di vite annunciato via twitter proprio dal governatore Roberto Maroni: «Nuove regole sul trasporto pubblico: multe più salate per portoghesi e guardie giurate su pullman e treni per aiutare i controllori». Sono queste le principali modifiche alla disciplina del settore trasporti che il Consiglio regionale lombardo ha approvato con il sì della maggioranza di centrodestra, l'astensione dei gruppi M5S e Patto civico e il no del Pd. Multe più salate come da emendamento presentato dall'Assessore ai Trasporti e Infrastrutture Maurizio Del Tenno, per contenere un danno non da poco alle aziende dei trasporti. Ma il problema dei trasporti non sono solo i portoghesi ma anche i vandali e i delinquenti. Così servizio di trasporto pubblico regionale i n assenza del personale della polizia ferroviaria e di altri ufficiali e agenti di polizia, potrà avvalersi a proprie spese di guardie giurate per le attività di controllo, prevenzione, contestazione e accertamento.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti