Un'opera d'arte «totale» per accendere il Duomo

Progetto Venezi-Limosani: le riflessioni lasciate sul web il 31 diventano immagini. Note eseguite dai Pomeriggi

Un'opera d'arte «totale» per accendere il Duomo

I pensieri sono contagiosi, ma non portatori di malattie: Milano, città dell'Illuminismo, è, anche in questo periodo di crisi a causa del Coronavirus, la metropoli in Italia che crea del nuovo persino dalle difficoltà. Infatti ha inventato un Capodanno perfetto per accontentare le esigenze di distanziamento imposte dalla pandemia, e per sollevare l'umore di tutti in modo da accogliere al meglio il 2021. La parola d'ordine per questa fine dell'anno è «Pensieri Illuminati»: lo squarcio di luce si apre sulle idee di speranza che ciascuno di noi può portare e condividere con gli altri. Come? Grazie al nuovo progetto per il 31 dicembre presentato ieri dal Comune con Videomobile e Area 62, produzione esecutiva di Eric Galiani in collaborazione con Capitolo Metropolitano e Veneranda Fabbrica del Duomo, Orchestra «Pomeriggi Musicali» e Civica Scuola di Teatro «Paolo Grassi» Fondazione Milano. Tutto si svolgerà, virtualmente, in Piazza del Duomo: Felice Limosani, classe 1966, è l'ideatore con Beatrice Venezi, 1990, di una serata che unisce classico e contemporaneo, innovazione sulla base di una solida preparazione culturale.

Artista esperto di avanguardie e linguaggi emergenti, lui, è al lavoro con la giovane direttore d'orchestra eppure già nominata direttore principale della Nuova Scarlatti di Napoli e dell'orchestra Milano Classica: «Non sarà semplice intrattenimento - esordisce Limosani ieri alla conferenza stampa virtuale per presentare il progetto - Vogliamo ricordare le vittime che ha causato il Coronavirus e lo sforzo del personale sanitario, medici e infermieri: il nostro vuole essere un messaggio di speranza e di sperimentazione, senza essere assolutamente elitari». Anzi: «Pensieri illuminati», per la regia di Marco Boarino, è aperto a tutti i cittadini: basta andare sul sito https://pensierilluminatimilano.it e scrivere un proprio contenuto, personale, sul periodo che stiamo vivendo, che tocchi uno di questi tre temi: Umanità, Creato e Futuro.

I pensieri dei cittadini saranno raccolti e trasformati, da Limosani, per la notte del 31, in un flusso di immagini animate proiettate nientemeno che sulla facciata del Duomo. La piazza sarà vuota: l'appuntamento sarà per tutti in streaming dalle 22,30 del 31 dicembre 2020 sulle piattaforme Live-now.com, Repubblica.it, YesMilano.it e Video.sky.it/arte. In questa notte virtuale, mentre scorreranno le immagini sul Duomo, dal Museo del Novecento verrà trasmessa la musica, suonata in quel momento esatto da 52 elementi dell'Orchestra I Pomeriggi Musicali, accompagnata dalla voce della soprano Francesca Manzo, e diretta dal maestro Beatrice Venezi.

La mezzanotte sarà scandita da una video installazione narrata da Alessandro Preziosi, attore televisivo e non solo, grazie alla collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo. Insomma: dal Museo del Novecento, a Palazzo Reale fino alla facciata del Duomo e la Fabbrica, tutta la piazza parteciperà, con i pensieri dei cittadini, ad un'opera virtuale per stare insieme: «Il 2020 ci ha messo di fronte a prove e sfide che mai avremmo immaginato - commenta Giuseppe Sala, sindaco di Milano - Abbiamo reagito alle difficoltà e al dolore e lo abbiamo fatto tutti insieme. Il cammino per tornare alla normalità è ancora lungo, ma finalmente siamo sulla buona strada. Ora non ci resta che concludere questo anno, con un Capodanno che ci dia speranza e bellezza e ci unisca in un unico grande e possibile abbraccio» (31 dicembre, dalle 22,30 in streamingLive-now.comRepubblica.it Video.Sky.it/arteYesMilano.ithttps://pensierilluminatimilano.it/).

Commenti