Airbus ferma la produzione degli A380: stop al gigante dei cieli

Il gruppo europeo ha deciso di non produrre più l'aereo. Gli ultimi ordini saranno consegnati alla Emirates nel 2021. Troppe le difficoltà tecniche e i costi

Airbus ferma la produzione degli A380: stop al gigante dei cieli

Airbus non produrrà più il gigante di cieli, l'A380. Dopo le anticipazioni delle scorse settimane, oggi è arrivato l'annuncio al termine dell'accordo tra il gigante europeo dell'aviazione e la compagnia Emirates.

Airbus, che ha comunicato di terminare terminerà le consegne del modello nel 2021, ha dichiarato che questa decisione potrebbe avere conseguenze molto gravi sull'occupazione, dal momento che si prevede un taglio compreso tra i 3mila e i 3.500 posti di lavoro nei prossimi tre anni.

In ogni caso, il gruppo europeo ha fatto sapere che le vendite dell'A320 e gli ordini già commissionati da Emirates offriranno "numerose possibilità di mobilità interna" per i dipendenti della compagnia. Come riporta Le Figaro, le vendite dell'A380 sono sensibilmente calate in questi anni a causa delle difficoltà legate alla taglia e alla necessità, per ogni volo, di riempire la cabina di passeggeri.

Emirates aveva ordinato 50 A380 nel 2013 durante il salone aeronautico di Dubai. Ma oggi le cose sono cambiate. Le commissioni scarseggiano e Airbus è preoccupata. Già la scorsa settimana, l'australiana Qantas ha annullato un ordine del 2016. E il programma registra ogni anno perdite per 400 milioni di euro.

Per Airbus si tratta di un duro colpo anche per la sfida nei confronti dei diretti concorrenti della Boeing. Come riportato da Il Corriere della Sera: "La decisione è un vantaggio per la rivale Boeing e un duro colpo per Airbus, che aveva sperato che l’A380 avrebbe surclassato i 747 di Boeing e avrebbe rivoluzionato i viaggi aerei. Invece, le compagnie aeree sono state caute nell’impegnarsi su un aereo così costoso, ed enorme al punto che gli aeroporti hanno dovuto costruire nuove piste e modificare i terminali per sistemarlo".

Commenti