Mondo

Alta tensione nei cieli: jet russo da guerra intercetta aereo della Marina Usa

Manovra "pericolosa e poco professionale" di un jet russo di fronte a un velivolo statunitense: è il secondo caso in pochi giorni

Alta tensione nei cieli: jet russo da guerra intercetta aereo della Marina Usa

Alta tensione nei cieli del Mar Nero. I "giochi di guerra", così sono stati rinominati, tra gli Stati Uniti e Russia proseguono in maniera intensa. Dopo i tanti casi del passatoe l'ultimo evento di pochi giorni fa, quando un bombardiere russo ha sorvolato l'ammiraglia della sesta flotta americana che era impegnata nelle esercitazioni Nato in Norvegia, ora l'amministrazione americana denuncia una manovra "poco professionale" e a dir poco pericolosa di un jet di Mosca nei confronti di un velivolo Usa.

A finire nel mirino è un aereo da ricognizione della Marina americana. Siamo nello spazio aereo internazionale che sorvola il Mar Nero. Qui il velivolo Usa è stato intercettato da un jet da combattimento russo che in modo "poco sicuro e poco professionale" si sarebbe avvicinato troppo alla rotta del velivolo a stelle e strisce.

In una nota diffusa dalla Marina statunitense e rilanciata dalla Cnn, infatti, si legge che l'intercettazione è durata per ben 25 minuti e il jet russo SU-27 avrebbe tagliato ad alta velocità la strada all'EP-3 Usa, rischiando la collisione. L'interazione, spiegano i funzionari americani, è stata così ravvicinata che l'equipaggio dell'aereo da ricognizione a stelle e strisce ha riportato turbolebnze. Non solo. Perché il jet di Mosca avrebbe ripetuto la manovra per ben due volte.

Commenti