Australia, attacco a un centro commerciale: ucciso l'attentatore

La polizia australiana, dopo avere confermato il decesso dell’attentatore, ha dichiarato di stare chiarendo tutti i dettagli della vicenda

In Australia si è verificato un attacco a un centro commerciale, condotto da un uomo che ha pugnalato senza motivo le persone lì presenti. Il folle è stato alla fine ucciso dalla polizia. L’episodio di cronaca si è consumato oggi in un centro-shopping di South Hedland, cittadina mineraria della regione di Pilbara, nell’Australia Occidentale.

Il fatto, ricostruisce la Bbc, avrebbe avuto inizio intorno alle 10:00 ora locale (circa le tre di notte italiane). L’uomo, non ancora identificato dagli inquirenti, si sarebbe appunto presentato allora davanti all’ingresso del polo di consumo avendo in mano un grosso coltello, che agitava costantemente. A detta dei testimoni citati dall’emittente, lo squilibrato indossava un giubbotto catarifrangente.

In base alle medesime testimonianze, lo sconosciuto avrebbe inizialmente puntato, sempre davanti all’ingresso dell’edificio, una donna che portava un bambino nella carrozzina, salvo poi perdere interesse per questa e fare quindi ingresso nel centro commerciale.

Da lì in poi si sarebbe scatenato il panico tra i cittadini presenti all’interno della struttura, con lo squilibrato che si avventava alla cieca contro la folla.

Le persone avrebbero iniziato a urlare e a fuggire all’impazzata, provocando grande trambusto e determinando l’intervento delle forze dell’ordine.

La polizia dell’Australia Occidentale è stata alla fine costretta ad aprire il fuoco contro quell’esagitato armato di coltello, ferendolo a morte.

Il bilancio della mattinata di follia nel centro-shopping di South Hedland, fa sapere il network britannico, consta di numerosi individui feriti a causa delle coltellate, di cui due presentano lesioni molto gravi, e di una sola vittima, ossia il pazzo munito di pugnale.

Dopo avere confermato che l’unica persona deceduta a causa dell’attacco è l’attentatore stesso, gli agenti hanno rassicurato la popolazione del fatto che, nella cittadina, non vi sarebbe più alcuna minaccia all’ordine pubblico.

La polizia ha contestualmente precisato, riporta l’organo di informazione d’Oltremanica, di essere al lavoro per chiarire nei minimi dettagli lo svolgimento dell’attacco verificatosi stamattina nel centro commerciale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.