Australia, scontro tra due aerei: quattro morti

La polizia australiana ha avanzato l’ipotesi che lo scontro tra aerei sia stato causato dalla scarsa visibilità dovuta a delle nuvole in cielo

Australia, scontro tra due aerei: quattro morti

In Australia si è di recente verificato un disastro aereo, per cause ancora sconosciute.

L’incidente, riporta The Independent, si è consumato mercoledì mattina nello Stato di Victoria, nei pressi della cittadina di Mangalore, a nord di Melbourne.

Due velivoli si sarebbero infatti scontrati a mezz’aria, provocando la morte di quattro persone. Le vittime erano tutte passeggeri dei mezzi volanti, in quanto ciascuno di questi ultimi trasportava, al momento dello schianto, due persone a bordo. L’identità degli individui deceduti è però ancora da accertare.

L’ispettore-capo dell’entità federata australiana, Peter Koger, ha già fornito una prima ricostruzione del drammatico evento, citata dalla testata. Secondo l’ufficiale di polizia, gli aerei in questione, dopo lo scontro, avrebbero seguito traiettorie diverse prima di rovinare al suolo.

Uno sarebbe infatti precipitato a terra immediatamente, mentre l’altro avrebbe continuano a volare ancora per un breve tratto, prima di schiantarsi anch’esso.

La polizia, ha comunicato Koger, dovrà adesso stabilire perché i velivoli si sono trovati a un certo punto fatalmente l’uno sulla medesima direttrice dell’altro. Una delle ipotesi sulle cause dello scontro, esposta dall’ispettore e rilanciata dal quotidiano britannico, è ad esempio quella secondo cui i due mezzi si sarebbero incrociati per colpa della scarsa visibilità, dovuta a delle nuvole ammassatesi allora in cielo.

L’ufficiale ha infine rimarcato la natura “sconvolgente” del fatto di cronaca e ha rimarcato che il dolore e lo sconcerto per quanto accaduto accomuna i familiari delle vittime e i soccorritori.

Costantemente aggiornati su tale tragedia, sottolinea il giornale online londinese, sono attualmente anche due organismi federali, la Civil Aviation Safety Authority e l’Australian Transport Safety Bureau.