"Avrebbe dovuto avere compassione". Furia a Palazzo contro il principe Andrea

A Buckingham Palace c'è risentimento nei confronti del principe Andrea, che però ha un rimpianto: avrebbe voluto mostrare empatia per le vittime di Jeffrey Epstein

"Avrebbe dovuto avere compassione". Furia a Palazzo contro il principe Andrea

Il Principe Andrea ancora una volta nella bufera, come accade ormai da poco meno di un anno.

Come riporta il Mirror, pare che la regina Elisabetta II stia perdendo il suo iconico aplomb nei confronti del figlio, colpevole di aver sollevato ancora una volta gli animi dell’opinione pubblica e di averlo fatto per di più nella settimana del compleanno del padre. Il principe Filippo di Edimburgo ha infatti compiuto 99 anni nei giorni scorsi, ma i momenti di gioia sono stati oscuranti dalle polemiche relative al duca di York.

Il principe Andrea, che vorrebbe riprendere a espletare i suoi doveri con la Royal Family, pare abbia ammesso di “rimpiangere” l’intervista rilasciata alla Bbc in relazione ai suoi rapporti con il magnate americano Jeffrey Epstein. Quest’ultimo si è suicidato lo scorso agosto in carcere, dove era rinchiuso con le accuse di sfruttamento della prostituzione e abuso di minore.

Non credo che rimpianga l’intenzione dietro l’intervista - ha commentato una fonte anonima sul principe Andrea - che intendeva rasserenare il clima per la sua famiglia, la Royal Family e l’istituzione. Ma il fatto che sia stato incapace di mostrare in maniera appropriata e sufficiente empatia per le vittime è ovviamente fonte di rimpianto”.

Ma come ha fatto il principe Andrea a finire catapultato in questa storia? Andiamo con ordine. Circa un anno fa una donna, Virginia Giuffre ha accusato Epstein di averla fatta diventare una schiava sessuale. Giuffre ha affermato di essere stata portata in tutto il mondo da Epstein e nel 2011 di aver fatto sesso con il Principe. Che a sua volta nega le accuse. Va da sé che l’amicizia tra Andrea e Epstein sia diventata una grande fonte di imbarazzo per la Corona.

Nei giorni scorsi inoltre, il duca di York sarebbe stato al centro di un braccio di ferro con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. Il principe Andrea non ha fornito dichiarazioni se non quella, attraverso i suoi avvocati, di aver provato per tre volte a offrire il suo aiuto al Dipartimento, accusato dal duca di stare sfruttando il suo nome per ottenere popolarità dall’opinione pubblica.

La questione ha oscurato l’evento del compleanno di Filippo, cosa che non è stata molto ben vista a corte. Si dice infatti che a Buckingham Palace siano “furiosi” e che la proverbiale pazienza della Regina si stia “esaurendo”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Autore

Commenti

Caricamento...