Battisti brinda in aeroporto: l'ex terrorista è già a casa

Cesare Battisti, liberato con obbligo di firma per decisione di un giudice federale brasiliano, è arrivato a San Paolo in aereo, per rientrare in una delle sue due abitazioni nella città

Battisti brinda in aeroporto: l'ex terrorista è già a casa

Cesare Battisti, liberato con obbligo di firma per decisione di un giudice federale brasiliano, è arrivato a San Paolo in aereo, per rientrare in una delle sue due abitazioni nella città. L'ex membro dei Proletari armati per il comunismo (Pac) era stato fermato mercoledì a Corumbà, vicino al confine con la Bolivia, con l'accusa di violazione delle norme sulle valute straniere e riciclaggio di denaro, mentre si ritiene che stesse provando a lasciare il Brasile. A confermare a G1 il suo ritorno a San Paolo è stato lo studio legale che difende l'italiano, Bottini & Tamasauskas.

Il sito brasiliano G1 ha confermato che l'ex terrorista è tornato nella sua casa sul litorale di San Paolo. Secondo i media locali, Battisti è partito in mattinata dall'aeroporto internazionale di Campo Grande, dopo aver lasciato Corumbà. Prima di imbarcarsi sul volo per San Paolo, Battisti si è fermato al bar dell'aeroporto di Campo Grande e, con gesto ironico, ha fatto un brindisi con la birra in direzione dei fotografi.

Commenti