Belgio, il sindaco fa arrestare i clochard per salvarli dal gelo

L'idea del sindaco di Etterbeek: chi rifiuta di andare nei dormitori del Comune verrà piantonato in municipio dalla polizia

Nell'ondata di gelo siberiano che sta stringendo l'Europa in una morsa ghiacciata c'è anche chi ha pensato di arrestare i clochard pur di impedire, anche con la forza, che dormano per la strada.

L'idea è del sindaco di Etterbeek, città di 40mila anime nella regione di Bruxelles, in Belgio. Il primo cittadino Vincent De Wolf ha infatti diramato un'ordinanza per costringere tutti, ma proprio tutti, a evitare notti all'addiaccio che potrebbero risultare fatali.

Non è un mistero, per chi si occupa di senza fissa dimora, che molti clochard si dimostrano particolarmente refrattari a ripararsi nei dormitori pubblici, anche quando la colonnina di mercurio scende di parecchi gradi sotto lo zero. In molti protestano infatti che i dormitori sono luoghi dove vigono regole severe (né potrebbe essere diversamente, del resto): non si può consumare alcol, bisogna rispettare il silenzio e orari determinati, occorre mantenersi in ordine...

I clochard bloccati in municipio

Così il borgomastro di Etterbeek ha deciso di ricorrere alla propria autorità per raccogliere tutti i senza tetto nei rifugi messi a disposizione dal municipio. Per chi si rifiuta, scatta il fermo amministrativo: i fermati verranno piantonati in una stanza riscaldata del municipio fino alle 7 del mattino successivo, con un medico a disposizione.

"Il sindaco ha l'obbligo legale di garantire la sicurezza e offrire aiuto alle persone in stato di necessità - argomenta il sindaco De Wolf -L'eventuale arresto consente, in caso di assoluta necessità, di proteggere i senza tetto che mettono a rischio la propria vita rifiutandosi di venire accolti". Per chi minaccia di allontanarsi anche dal municipio è prevista la sorveglianza della polizia. A Etterbeek, nei prossimi giorni, sono previste temperature notturne comprese fra gli 0 gradi e i -10.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Lun, 26/02/2018 - 19:16

una cosa simili dovremmo farla PER LEGGE anche noi. Di sicuro meno gente in giro, soprattutto 'ragazze che aspettano il bus', tanti 'senzatetto' sarebbero sorvegliati fino alle sette e, ovviamente, identificati. Scommettiamo che calano gli sbarchi?

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 27/02/2018 - 07:43

Etterbeek è una circoscrizione/comune di Bruxelles ...