Bill De Blasio si rifiuta di incontrare Trump: "Politiche razziste"

La decisione del primo cittadino dopo il rifiuto del presidente Usa di a tutelare i Dreamers, i figli di immigrati irregolari che ora rischiano l’espulsione

Il sindaco di New York, Bill De Blasio, ha annunciato di voler cancellare la sua partecipazione all’incontro con il presidente Donald Trump. Insieme a decine di altri sindaci americani, De Blasio era stato invitato a un meeting sulle infrastrutture alla Casa Bianca.

"Non parteciperò all’incontro di oggi in seguito al nuovo attacco razzista del Dipartimento di Giustizia sulle nostre comunità di immigrati", ha affermato il sindaco su Twitter. Il riferimento di De Blasio è al "no" giunto dalla Casa Bianca sulla proposta bipartisan in tema di immigrazione e in particolare sulla questione dei Dreamers, immigrati entrati illegalmente negli Usa da minori che rischiano di essere rimpatriati entro marzo in seguito all’abolizione delle leggi in loro favore.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 24/01/2018 - 21:26

De Blasio, un altro gran c@gli@ne eletto eletto solo perché NY City è pieno di sinistri radical-chic. Una nullità, degna a malapena di baciare le scarpe a un genio come Donald Trump.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Gio, 25/01/2018 - 09:40

Essendo l'immigrazione clandestina un reato, basta incriminare il 'sindaco' per apologia di reato (che e', appunto, un reato)

dagoleo

Gio, 25/01/2018 - 10:38

Forza Trump continua e vai avanti sicuro, non ti ferma nessuno. Questi mentecatti alla De Blasio (che voleva abbattere le statue di Cristoforo Colombo)tali sono e tali rimangono. Dei mentecatti.

Giovanmario

Gio, 25/01/2018 - 22:58

in tutti i casi i dem americani, a parte questo ibrido, si sono dimostrati molto diversi dai nostri sinistroidi specialmente sullo shut down.. quando mai i nostri (o meglio i vostri), per il bene del paese.. si sarebbero ricreduti sul concetto del "tanto peggio tanto meglio" di cui si sono nutriti per vent'anni..