Brasile, Bolsonaro ricoverato d'urgenza

Il presidente ha postato una foto che lo ritrae nella propria stanza di degenza: "Torneremo presto, se Dio lo vuole"

Brasile, Bolsonaro ricoverato d'urgenza

Ricoverato in ospedale all'alba di questa mattina per forti dolori addominali, il presidente del Brasile Jair Bolsonaro potrebbe presto dover affrontare un intervento chirurgico d'urgenza a causa di una seria occlusione intestinale. Al momento, secondo quanto dichiarato dal dipartimento della Comunicazione della presidenza della Repubblica e riportato da agenzia Nova, si sa solo che per il presidente è stato disposto il trasferimento presso un nosocomio privato della città di San Paolo, dove sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti. Starà poi al personale medico stabilire se procedere o meno ad una rimozione chirurgica dell'occlusione.

L'allarme questa mattina

Stando a quanto trapelato sino ad ora, Bolsonaro soffriva da diversi giorni di una forma di singhiozzo persistente. Poi, intorno alle 4 del mattino, sono cominciati i dolori addominali, che hanno naturalmente portato alla decisione di effettuare degli esami più approfonditi. A dare l'allarme la moglie e first lady Michelle, che ha immediatamente contattato i medici. Annullati tutti gli impegni (alle 11 avrebbe dovuto incontrare i presidenti del Senato, Rodrigo Pacheco, della Camera, Arthur Lira e della Corte suprema federale, Luiz Fux), il presidente è stato ricoverato presso l'ospedale delle forze armate di Brasilia (Hfa). Secondo quanto riferito dal ministro delle Comunicazioni Fabio Faria, Bolsonaro sarebbe stato addirittuta sedato a causa dei forti dolori.

L'attenta analisi degli specialisti ha infine portato alla diagnosi: occlusione intestinale, come rivelato dal medico che da anni si occupa della salute del leader di estrema destra, il chirurgo Antonio Luiz Macedo.

Le condizioni attuali

"Il presidente sta bene ed è di buon umore, dovrà restare sotto osservazione per 24-48 ore, non necessariamente in ospedale", si leggeva nella nota diramata ore fa dal segretariato per le comunicazioni della presidenza. In realtà la situazione si è poi rivelata essere ben più seria, tanto che è stato deciso il trasferimento in uno degli ospedali della città di San Paolo.

"Dopo gli esami effettuati a Brasilia, il dottor Macedo, medico del Presidente della Repubblica, ha riscontrato un'ostruzione intestinale e ha deciso di portarlo a San Paolo dove si sottoporrà a esami complementari per definire la necessità, o meno, di un intervento chirurgico d'urgenza", è quanto riportato nel recente comunicato del ministero delle Comunicazioni.

Tanti gli interventi subiti dal presidente sino ad ora: dopo la coltellata ricevuta nel corso della campagna elettorale del 2018, aveva dovuto sottoporsi a ben quattro operazioni chirurgiche. Ripresosi dopo la sedazione, Jair Bolsonaro ha personalmente informato i propri cittadini del suo stato di salute, avvalendosi dei social. Su Twitter ha infatti postato alcune foto che lo ritraggono in ospedale, e ringraziato per le preghiere ed i messaggi di vicinanza.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti