Finalissima delle miss finisce in mega rissa: lo strappo della corona

Miss Sri Lanka 2019 sosteneva che la vincitrice di quest’anno non avesse le carte in regola per partecipare alla gara, poiché divorziata

Finalissima delle miss finisce in mega rissa: lo strappo della corona

In Sri Lanka, durante una gara di bellezza trasmessa in diretta sulla tv nazionale, è andata in scena una vera e propria rissa sul palco. A trasformarsi in un vero e proprio ring è stato il palco del concorso di Miss Sri Lanka, svoltosi domenica. Ad accendere lo scontro è stata un’ex Miss, convinta del fatto che una delle finaliste dovesse essere squalificata. La concorrente che ha scatenato la rissa si chiama Caroline Jurie, vincitrice dello stesso concorso nel 2019.

Durante la premiazione di Miss Sri Lanka 2021, la Jurie si è scagliata contro la partecipante appena eletta vincitrice, Pushpika De Silva. La Miss 2019 ha infatti inveito contro la rivale, chiedendone la squalifica e strappandole la corona dalla testa. L’aggressione della Jurie è costata alla malcapitata delle lesioni al capo e tante lacrime in diretta televisiva.

La ex Miss si era scagliata contro la vincitrice appena eletta sostenendo che quest’ultima, ai sensi del regolamento della gara, non potesse proprio partecipare al concorso nazionale di bellezza, poiché divorziata: “C’è una regola”, aveva tuonato sul palco la Jurie, “che impedisce alle donne divorziate di partecipare, quindi metterò la corona sulla testa della seconda classificata”, per poi strappare la corona alla De Silva.

Per il momento, gli organizzatori del concorso continuano a riconoscere la De Silva come vincitrice dell’edizione 2021 di Miss Sri Lanka, ma, allo stesso tempo, hanno avviato degli accertamenti a carico della prima. Dalle prime indagini, evidenziano fonti giornalistiche, sarebbe emerso che la vincitrice incriminata avesse formalmente le carte in regola per iscriversi al concorso, dato che lei è solamente separata dal precedente marito, senza essere ancora effettivamente divorziata.

Commenti