Chiesa, ora i cattolici tedeschi cercano un "nuovo Lutero"

Le frange progressiste della Chiesa cattolica tedesca non hanno intenzione di cedere sulle riforme: persiste il rischio di "scisma" dalla Santa Sede

La Chiesa cattolica tedesca non molla. Dalla benedizione per le coppie omosessuali alla abolizione del celibato sacerdotale, passando per una revisione in senso progressista del rapporto tra dottrina cattolica ed omosessualità e dall'accesso delle donne nei ruoli di vertice della gestione ecclesiastica: i temi sono sempre quelli.

Tra il principio del "concilio interno" che poteva sancire uno strappo con il Vaticano ed il risultato, che andrà valutato tra un anno, è comparsa però una pandemia, che rischia di rallentare i lavori, e la volontà, della frangia vescovile più attiva nel campo delle liberalizzazioni. Ma l'Ecclesia ragiona pensando alla prospettiva dei secoli e non a quella delle settimane o dei mesi.

Conviene fare una premessa: nessuno degli attori in campo vorrebbe arrivare ad un vero e proprio "scisma". Ma che la Chiesa cattolica tedesca stia spingendo per dei cambiamenti radicali è risaputo. Tutto, allora, passa dal "come" questi cambiamenti possano essere recepiti o no dalla Santa Sede che, fino a prova contraria, è l'organo che decide sulle questioni universali. Si diceva che eravamo rimasti all'inizio di un "concilio interno", quasi un "sinodo", organizzato dai vescovi teutonici per una durata biennale. Grosse novità non ce ne sono.

Due, al limite, sono gli aggiornamenti che vale la pena rimarcare: Joseph Ratzinger, in "Ein leben", l'ultima opera libraria biografica a firma del giornalista Peter Seewald, ha fatto comprendere - come se ce ne fosse bisogno - di essere schierato dall'altra parte delle barricata. Quella di chi ritiene che le mosse del cardinale Reinhard Marx siano inquadrabili come delle fughe in avanti. Il papa emerito si è dilungato anche sugli attacchi che riceve dal punto di vista teologico nella sua nazione d'origine. Ma Benedetto XVI non è più il pontefice. Il Papa ora è Francesco, che deve confrontarsi con le rivendicazioni progressiste teutoniche.

Stando a quanto riportato di recente da Italia Oggi, il cardinale Marx, ex vertice dell'assise vescovile tedesca, ha ribadito le sue intenzioni a Der Spiegel, sottolineando in un'intervista quanto segue: "Gesù Cristo non ha voluto escludere le donne dal potere nella Chiesa". In linea di principio, il Vaticano non avrebbe problemi a condividere questa affermazione. I problemi semmai sono altri. E riguardano le spinte per l'abolizione del celibato sacerdotale e gli altri punti sostenuti dal cardinale Marx. Quelli cui neppure Jorge Mario Bergoglio vuole concedere troppo spazio. Altrimenti il Papa avrebbe ridiscusso la questione del celibato a partire dall'ultimo documento post-sinodale. Così non è stato. Ad essere delusi, com'era pronosticabile, sono stati soprattutto alcuni cardinali e vescovi tedeschi, che confidavano, e magari confidano ancora, nel primo Papa gesuita della storia per quella che, in politichese, si chiamerebbe riforma strutturale.

Il quotidiano citato riporta una serie di commenti provenienti dalla base cattolica di Germania. Bene, sembra proprio che buona parte dei cattolici tedeschi sia alla ricerca di un "nuovo Lutero". Un riformista, insomma, capace di dare quella sterzata decisiva che in certi ambienti attendono da tempo. Il "sinodo interno" è destinato a continuare. La richieste progressiste occuperanno ancora cronache internazionali. Esiste una certa convinzione di fondo per cui la svolta non è più rimandabile.

Nell'ottica degli schieramenti vaticani, si è spesso raccontato di come Papa Francesco avesse potuto contare sul sostegno in Conclave dei progressisti. In Germania pensavano che Bergoglio avrebbe assecondato i piani di Marx. Ma qualcosa, almeno per ora, non è andata come pronosticato. I progressisti potrebbero ottenere qualcosa in termini di gestione laicale delle parrocchie. E Francesco ha già iniziato a nominare delle donne in ruoli di vertice. Oltre questo, però, non si dovrebbe andare.

I cattolici tedeschi, almeno quelli che hanno sposato dal basso il progetto di Marx e degli altri esponenti teologici meno conservatori, cercheranno un'indipendenza piena mediante il percorso sinodale che hanno intrapreso? Questa, a ben vedere, è la domanda che rischia di accompagnarci nei prossimi anni. Dalla risposta a questo quesito, dipende sia l'unità prospettica della Chiesa europea sia quella della Chiesa universale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 27/05/2020 - 11:57

Se la santa sede è così come adesso, hanno ragione.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 27/05/2020 - 11:58

...la chiesa è destinata a sopravvivere solo come l'entità entità temporale di più lunga data!...Anno di fondazione:50 A.C. o giù di lì!

dagoleo

Mer, 27/05/2020 - 12:40

fate una cosa, trasferitevi in Africa od Amazzoni e levatevi di mezzo per sempre. staremo tutti meglio.

Malacappa

Mer, 27/05/2020 - 12:54

Se non ci fossero le religioni staremmo molto meglio l'ha detto il genio Lennon in imagine

DRAGONI

Mer, 27/05/2020 - 12:59

CHI SA DSE IL PAPA ,VENUTO DA LONTANO, SAPRA' SVENTARE LO SCISMA TEUTONICO ?

tosco1

Mer, 27/05/2020 - 13:12

Hanno ragione. Ormai la Chiesa Cattolica, grazie a Bergoglio ,e magari grazie anche al virus, chiude i battenti.Io ho gia' lasciato la barca che affonda in mano a nocchiero inusuale, ed ho gia' versato 8 per mille alla Chiesa ortodossa. D'altra parte la travisazione personalizzata del messaggio di Gesu', del Vangelo di Matteo e la definizione di immigrato data a Gesu' ecc.chiariscono bene il concetto di questo Papa..Epuure Bergoglio, evidentemente carente in dottrina, ha studiato chimica, e dovrebbe almeno sapere che mischiare insieme elementi sbagliati, puo' avere conseguenze pericolose, esplosive, devastanti.Ma ormai e' troppo tardi. Intanto qualcuno dica a Bergoglio quello che ha detto l'ONU sugli immigrati alui tanto a cuore .Ma da un Bergamasco come lui, mi aspetto poco.

Nicola48ino

Mer, 27/05/2020 - 13:25

Non c'è bisogno di un Lutero ma di un vero capo della chiesa. Obama l'abbronzato soros la clinton e il partito democratico hanno distrutto la Chiesa Cattolica. Ratzinger era un altra cosa.

Ritratto di Walhall

Walhall

Mer, 27/05/2020 - 13:27

Notizia parziale vera. Non sono cattolico ma parlo con la mia gente. La maggioranza dei cattolici tedeschi non ama Bergoglio perché, a loro dire, non rappresenta la Chiesa tradizionale. I fedeli tedeschi non chiedono un riformismo di stampo progressista ma una conformità al messaggio evangelico secondo tradizione, senza scandali e pastori rilassati nel modernismo xenofilo più sfrenato, come attualmente capita. Supponendo che lo scisma abbia da noi realizzo, cambierà qualcosa alle finanze delle curie? Sì, questa è certezza, in negativo però, perché in chiesa ci andrà solo una risibile parte di credenti. Il resto o abbraccerà altre fedi o si proclamerà ateo. Più che uno scisma, questi vescovi cercano maggiore potere e piacere. Forse Roma concederà la spaccatura, e così scomparirà gradualmente questa neo-religione dal sapore new age.

giovanni235

Mer, 27/05/2020 - 14:00

Con un Papa apostata e anticristiano come Francesco i cattolici hanno già sopportato fin troppo.I cardinali devono riconoscere l'errore commesso dallo Spirito Santo e destituirlo al più presto.Per ogni giorno che passa la situazione peggiora.Devono mandarlo dai suoi fratelli africani!!!!

newman

Mer, 27/05/2020 - 14:14

Il cardinale Marx dice che le donne non devono essere escluse dal "potere nella Chiesa". Quello che non dice, ma con questa frase ambigua intende dire, é che le donne non devono essere escluse dal sacerdozio, cominciando gradualmente con il loro inserimento nel sacramento dell'ordine tramite il diaconato. Inamissibile dal punto di vista dogmatico, sarebbe l'inizio non dello scisma non dichiarato giá esistente in Germania, ma dello scisma ufficiale della chiesa tedesca dalla Sede Apostolica. All'inizio del sinodo, i pochi vescovi ortodossi rimasti in Germania proposero che i novatori riconoscessero come limite invalicabile delle loro proposte almeno ció che la dottrina cattolica assolutamente non permette. Questa proposta fu rigettata dalla grande maggioranza - vescovi e laici - del sinodo. Il punto d'arrivo é Lutero. La dottrina cattolica non conta piú nulla. TUTTO é soggetto al voto del sinodo, persino l'esistenza di Dio.

savonarola.it

Mer, 27/05/2020 - 14:21

Nessun uomo di buona volontà può stare dalla parte dell'attuale papa

agosvac

Mer, 27/05/2020 - 14:35

Perché cercano un "nuovo" Lutero??? Basta che passino dal cattolicesimo al luteranesimo( ammesso che si dica così). Ci sono cose che la religione cattolica non ammette, chi non le accetta ha ampie possibilità di scelta.

Tergestinus.

Mer, 27/05/2020 - 14:37

Malacappa: eh, già! Altro che Iliade, Odissea, Eneide, Divina Commedia, Orlando Furioso, Gerusalemme Liberata, Crocifisso di Cimabue, Ultima cena di Leonardo ecc. ecc. Quanto staremmo meglio senza tutte queste cose: su Omero, Virgilio e Dante ci han fatto penare da ragazzi, mantenere biblioteche e musei costa un sacco di soldi. No, meglio avere solo "Imagine", che dura 3 minuti ma vale molto di più di tutto il resto! E quelli vissuti prima degli anni settanta han vissuto invano. Propongo un biglietto (di sola andata) per Stoccolma, c'è un Nobel che la aspetta.

disturbatore

Mer, 27/05/2020 - 14:49

La costruzione europea passa anche per la religione. Mentre anni addietro i Paesi divenuti membri avevano ancora una liberta´di movimento,oggi che il recinto e´costruito ed il Centro sta´costruendo la sua bella fortezza con mura possenti,riservata all´elite,la liberta´diventa sempre meno.Un paradiso per il resto degli Europei,propagato ed esaltato mediaticamente ogni giorno.IN questo quadro si muovono le fibrillazioni in campo religioso.I media del "paradiso" premono sui religiosi per spingerli a lasciare la massa e servire solo un´elite. I credenti cattolici tedeschi sono nel mondo una piccola minoranza ma con il capitale a disposizione riescono a fare molta pressione soprattutto ai vertici alti.Il vento mediatico contro la Chiesa cattolica in Germania e´di lunga data,fare pressione da parte dei media e´tradizione,soprattutto sui Cattolici. Con Merkel, anche la Chiesa catt.subira´lacerazioni.

disturbatore

Mer, 27/05/2020 - 15:14

Il grande problema dell´Europa di oggi si chiama " Merkel ", e´troppo a lungo al potere.Figlia di Pastore Protestante, nata ad Ovest e vissuta ed educata sotto il Comunismo ad Est ma in una famiglia religiosa di fede Protestante.La riunificazione piombata fra le braccia di Kohl e´stata poi resa solida da Anghela ,visto che rappresentava tutte e due le parti,all´inizio con timidezza ma poi ha preso sempre piu´dimistichezza quando ha capito come funzionava il sistema. Oggi ne´e´parte integrante e trasmette alla pancia dei populisti che "si puo´fare di piu´".Si puo´ottenere di piu´,basta restare a lungo al potere e mantenere la concentrazione. Dopo tante attrazioni , i Teutonici potrebbero attirare a che il Vaticano a far parte del Regno millenario. Sarei stato molto curioso di vedere come si sarebbe comportato un Benedetto al posto di PIO 12! avrebbe dato le dimissioni?

Klotz1960

Mer, 27/05/2020 - 16:26

I "cattolici" progressisti tedeschi sono affamati di distruzione. Altrimenti si convertirebbero al protestantesimo, che tralaltro permette ai preti di sposarsi.

nopolcorrect

Mer, 27/05/2020 - 16:35

Facciamoli cnntenti, che ci siano non solo donne prete ma anche Vescove e Cardinale e, perché no, una futura Papessa!

nopolcorrect

Mer, 27/05/2020 - 16:54

Il meglio del meglio? Una Papessa transgender.

steacanessa

Mer, 27/05/2020 - 17:22

A uno che si chiama Marx non dovevano affidare neanche una parrocchia. Chissà perché chi propugna assurde “idee” viene definito progressista anziché distruttore.

amicomuffo

Mer, 27/05/2020 - 17:25

Se Atene piange, Sparta non ride....

rossini

Mer, 27/05/2020 - 17:40

Dunque, la Chiesa Cattolica tedesca a rischio scisma. L'ho detto io che Bergoglio, più che il Sommo Pontefice della Chiesa universale, sarà il suo Curatore Fallimentare. Sta facendo di tutto ciò per distruggerla. E del resto, piuttosto che fare nuovi proseliti fra gli immigrati che vengono a stare in Italia, la Chiesa cattolica di seguaci ne perde. Addirittura assistiamo allo spettacolo di una Silvia Romano che si è convertita all'Islam! Non finanziamo Bergoglio. No 8 per 1000 alla Chiesa cattolica!

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mer, 27/05/2020 - 18:16

La CHIESA è FINITA. Andate in pace...

ohibò44

Mer, 27/05/2020 - 18:16

Sostenere che colei che è stata ritenuta degna di portare in grembo il figlio di Dio fattosi uomo non è degna di fare quello che fa ogni prete di campagna è un’eresia

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 27/05/2020 - 18:56

Caro ohibò44, chi sarebbe 'sta Veronica Ciccone?

diet

Mer, 27/05/2020 - 19:14

No tedeschi, così non va. L'unica cosa su cui potreste attaccarvi, e a buona ragione, sarebbe quella delle indulgenze e delle simonie. Di luterana memoria. Ma questa darebbe troppo fastidio. Anche a voi.

ohibò44

Gio, 28/05/2020 - 12:16

gianfrancorobe… perché leggi i giornali se non capisci di cosa scrivono'

rudyger

Gio, 28/05/2020 - 14:19

Malacappa, non è che voleva dire che se non ci fossero i politici sarebbe molto meglio assai visto l'andamento dei nostri politici italiani ?

rudyger

Gio, 28/05/2020 - 14:28

Dopo la riforma luterana, il sig. Lutero ne ha fatte di cotte e di crude peggiori della chiesa cattolica vissuta in un periodo storico di atrocità mai avvenute nella storia europea. L'umanesimo e il Rinascimento sotto certi aspetti sono stati anche peggiori di quanto avviene ai nostri giorni e su scala mondiale. Le aspirazioni di certi porporati tedeschi rientrano nel nostro attuale contesto ove tutto viene rimesso in discussione.