"Queste città spariranno: il mare le sommergerà"

Un'organizzazione americana lancia l'allarme clima indicando: ecco quali metropoli mondiali rischiano di finire come Atlantide

"Queste città spariranno: il mare le sommergerà"

E se vi dicessimo che Londra, New York, Shanghai, Hong Kong, Calcutta, Mumbai, Dhaka, Jakarta, Hanoi, Rio de Janeiro. Ma anche Napoli, Pisa, Ravenna e Venezia fossero tutte già condannate? A dirlo è un recente studio realizzato da un'organizzazione americana Climate Central.

Se non si farà nulla per arrestare il riscaldamento molte città famose ed amate, saranno parzialmente sommerse a causa dell'innalzamento del livello del mare entro un secolo o più. Infatti, la proiezione dei dati fatta dagli esperti con i numeri di emissioni attuali se non arrestati, o almeno contenuti, causerebbero un aumento della temperatura globale di 4 gradi centigradi. Questo porterebbe a disastri climatici e meteo, oltre che lo scioglimento dei ghiacci e il conseguente inghiottimento di terre emerse abitate da 470-760 milioni di persone.

L'Italia vedrebbe la sua popolazioni tagliata di 4.7 milioni di persone, l'8% totalte dell'intera popolazione della penisola. Per fare degli esempi pratici, Napoli sarebbe completamente sommersa, come accadrebbe anche a Pisa e Venezia.

Evitare in modo totale l'aumento del livello delle acque è impossibile. Gli ambientalisti sperano di limitare l'incremento della temperatura a 1,5 gradi rispetto ai livelli preindustriali. Però, come spiega lo studio, è possibile, con un'ambiziosa politica climatica combattere l'innalzamento dei mari. Secondo gli scienziati, le misure che saranno discusse alla conferenza sul clima di Parigi non centrereanno gli obiettivi preposti anzi, porterenno a un aumento della temperatura planetaria di 2,7 gradi. Inoltre come spiega il climatologo della Cattolica di Lovanio in Belgio, Jean-Pascal van Ypersele "Anche qualora riuscissimo a limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5 gradi il livello del mare continuerebbe comunque ad aumentare di oltre 4 metri, nel lungo termine".

Lo studio ha ispirato Bickolay Lamm cha ha realizzato un render davvero impressionante degli effetti che potrebbe avere il mare sulle metropoli del mondo.

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.