Controlli su Facebook e Twitter per ottenere il visto americano

Il dipartimento di Sicurezza introdurrà il controllo dei social nelle procedure per entrare negli Stati Uniti

Computer e Internet
Computer e Internet

L'attacco di San Bernardino, in California, ha svelato una ferita nella sicurezza degli Stati Uniti. Gli artefici del massacro sono entrati in America con un visto che viene concesso ai futuri coniugi di persone che già possiedono la cittadinanza.

Ora Obama corre ai ripari. L'amministrazione starebbe studiando una misura per dare un giro di vite sugli ingressi in America, attraverso una serie di norme più severe per il rilascio dei permessi. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, il dipartimento per la sicurezza nazionale è al lavoro dopo l'attacco rivendicato dalla Stato Islamico per applicare uno scrutinio dei social media, soprattutto Facebook e Twitter, come parte integrante del processo che porta all'approvazione o meno dei visti.

Questo tipo di controllo avviene già saltuariamente grazie a un progetto pilota partito nel 2015. Ma la sua applicazione deve essere estesa dopo i recenti fatti che hanno visto entrare in America Tashfeen Malik, la donna di origini pakistane e attiva su Facebook che insieme al marito Syed Farook, già cittadino, ha ucciso 14 persone in California.

Commenti