Coronavirus, Bolsonaro: "Poco più di un'influenza. Torniamo alla normalità"

Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro accusa i sindaci che hanno già varato misure restrittive: "Il virus passerà presto. Le nostre vite devono continuare"

La posizione espressa da Jair Bolsonaro sul nuovo coronavirus è netta: secondo il presidente brasiliano, il Covid-19 non è altro che una specie di influenza e, per questa ragione, non ha alcun senso varare il lockdown dell'intero Brasile.

Bolsonaro non ha alcuna intenzione di applicare la quarantena visto che misure del genere decreterebbero la “rovina” economica del Paese. "Dobbiamo mantenere i posti di lavoro e preservare l'approvvigionamento delle famiglie”, ha detto il leader brasiliano in un discorso diffuso alla radiotelevisione di stato.

Le sue parole sono un duro "J'accuse" ai diversi stati e municipalità che hanno già varato misure restrittive. Il presidente ha dichiarato di essere convinto che la preoccupazione per il coronavirus sia esagerata e ha accusato i media brasiliani di avere tentato di alimentare l'isteria nazionale: "Il virus è arrivato, lo stiamo affrontando e passerà presto. Le nostre vite devono continuare”.

Per Bolsonaro alcuni stati brasiliani dovrebbero abbandonare la loro politica della "terra bruciata" che proibisce il trasporto pubblico, prevede la chiusura di attività commerciali e scuole e l'isolamento in casa. Le grandi città del Paese, infatti, sono state bloccate dalle amministrazioni locali per fermare la diffusione del Covid-19. La mossa non è piaciuta al presidente che ha chiesto a gran voce un “ritorno alla normalità”.

Bolsonaro ha infine segnalato che "nel suo caso particolare", con il passato da atleta di cui gode, "dovessi essere contagiato con il virus non mi dovrei preoccupare. Non sentirei nullo, o tutt'al più, colpito da una piccolo raffreddore". Ricordiamo che dopo i contagi riscontrati nel suo staff, il presidente ha sostenuto diversi test risultando negativo al coronavirus.

L'appello di Bolsonaro: "Torniamo alla normalità"

Scendendo nel dettaglio, Bolsonaro ha spiegato che, dalle prime avvisaglie del contagio, le istituzioni hanno iniziato a lavorare all'emergenza, ma anche a "contenere il panico" lavorando "alla strategia per salvare vite ed evitare la disoccupazione di massa”. Nel frattempo i media avrebbero diffuso proseguito un'isteria di massa cavalcando la notizia "del grande numero di morti in Italia, un paese con un gran numero di malati e con un clima totalmente diverso dal nostro. Lo scenario perfetto, potenziato dai media, perché una vera e propria isteria si diffondesse nel paese".

Il Fronte nazionale dei sindaci brasiliani (Fnp), associazione che riunisce i sindaci di 406 municipi brasiliani con più di 80 mila abitanti, ha pubblicato una nota di ripudio nei confronti del presidente. Gli amministratori locali sono stati chiari: “Come sindaci abbiamo la "responsabilità" di continuare a seguire le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e del Ministero della salute, fino ad oggi allineate con l'organismo globale”.

In questo momento in Brasile sono stati registrati oltre 2.200 contagi e 46 morti ma i numeri potrebbero salire ancora, proprio come nel resto del mondo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 26/03/2020 - 13:46

Ecco un altro che fra 3 giorni virerà a 180 gradi,auguri amici Brasiliani!

Altoviti

Gio, 26/03/2020 - 13:57

Bolsonaro è di origine italiana… Anche se è di destra mi pare piuttosto essere un tipo dei nostri "pidini" come la nostra sinsitra boriosa e ultraricca che non capisce che dopo e che si riempi di presunzione e di ideologia. Uno che comanda invece deve intuire e capire per primo. Problema di formazione forse. Che studi ha fatto?

Altoviti

Gio, 26/03/2020 - 14:07

Un altro pressappochista, come quelli del nostro PD facilone, anche se si dice di destra.

Totonno58

Gio, 26/03/2020 - 14:43

Chissà se è quando i brasiliani si renderanno conto di aver votato, come loro presidente, un personaggio da fumetto.

frabelli1

Gio, 26/03/2020 - 14:48

Questo è un altro Boccia? Un altro Sala o conte che invita i cittadini a bere gli aperitivi e mangiare involtini primavera? Ma non si informa su ciò che sta accadendo nel mondo?

titina

Gio, 26/03/2020 - 14:54

Se è come un raffreddore perchè lui si è fatto il tampone?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 26/03/2020 - 14:56

@Altoviti Credo che si debba essere dotati di una notevole fantasia per individuare germi di sinistrudine nel curriculum vitae del buon Bolsonaro quindi complimenti ...

Ritratto di filospinato

filospinato

Gio, 26/03/2020 - 14:58

favelas e favolas - brasiliani tutti al Teatro

Altoviti

Gio, 26/03/2020 - 15:09

@El Presidente: si vede che la tracotanza sinistroide pidina si diffonde anche oltre oceano, ed è preoccupante in verità. Ricordo che San Francesco predicava l'umiltà e non solo lui... A sinistra l'umiltà è una parola che non conoscono e sono maestri a perorare su cose di cui non sanno nulla.

marcs

Gio, 26/03/2020 - 15:13

Non era tanto tempo fa che il sig. Luca Zaia, presidente leghista del veneto, sosteneva che bisognava riaprire le scuole e ritornare alla normalità. Ed è di pochi giorni fa la dichiarazione dell'altro vostro mentore, Donald Trump, non uno di sinistra, che sosteneva che il virus era solo una cosa di poco conto (salvo poi ricredersi come un volgare quaraquaua' pochi giorni dopo). Non è che avete la memoria solo da una parte e che quindi non ricordiate le dichiarazioni dei vostri paladini. Non voglio fare polemica, ma dai commenti che leggo sembra che sia proprio così. Abbiate almeno la decenza di ammettere che anche i vostri amici di destra prendono delle cantonate giganti. Come appunto di destra è il sig. Bolsonaro.

marchigiano

Gio, 26/03/2020 - 15:54

Certo, quando Bolsonaro (o Trump, o Johnson) dicono una baggianata, sono stati attaccati dalla stupidità della sinistra...Una volta c'era l'infallibilità papale, ora quella dei destrorsi...a voi l'Unità o la Pravda di una volta vi fa un baffo!

Mr Blonde

Gio, 26/03/2020 - 16:40

c'è un virus particolare che serpeggia tra i sovranisti, prima trump poi boris poi questo, è un raffreddore...non chiudiamo ecc ecc; salvo poi chiudere tutto qualche giorno dopo

Altoviti

Gio, 26/03/2020 - 17:14

@Mr Blonde e @marchigiano: ovviamente vi scordate Zingaretti e Sala! memoria selettiva!

Mr Blonde

Gio, 26/03/2020 - 17:29

Altoviti assolutamente no, aggiungiamo anche fontana col suo raffreddore, ma questi sono importanti capi di stato

cir

Gio, 26/03/2020 - 18:40

smettetela di criticarlo, e' l' idolo di Salvini !