Coronavirus, residenti in rivolta per l'arrivo di anziani malati

Lancio di sassi e container dati alle fiamme dopo la notizia del trasferimento di 28 anziani malati presso la locale casa di cura. Un gruppo di 50 persone è sceso in strada per opporsi all'arrivo delle ambulanze: aggrediti anche gli agenti di polizia

Brutte immagini arrivano dalla Spagna, anch'essa pesantemente colpita dall'emergenza Coronavirus: in breve lo stato iberico ha raggiunto un numero di contagi oramai solo di poco inferiore a quello dell'Italia. Terribili certe scene viste negli ospedali, come nel nosocomio Infanta Leonor di Madrid, dove i pazienti vengono addirittura adagiati su delle lenzuola stese a terra nei corridoi prima del ricovero.

Ora che il popolo spagnolo si trova a dover fronteggiare la capillare diffusione del contagio è letteralmente esplosa la psicosi. A dimostrazione di quanto affermato ciò che è accaduto nei giorni scorsi nel comune di Línea de La Concepción (Andalusia), dove un gruppo di residenti ha assaltato alcune ambulanze che stavano trasportando degli anziani positivi al Coronavirus.

L'episodio, secondo quanto riferito da "L'Avanguardia", si è verificato durante il pomeriggio dello scorso mercoledì 25 marzo. Affetti dalla malattia, 28 anziani della casa di cura di Alcalá del Valle (Cadice) dovevano infatti essere trasferiti presso un altro centro più idoneo ad occuparsi delle loro condizioni di salute. Nella struttura di Alcalá del Valle si erano già verificati 3 decessi, con numerosi contagi anche fra il personale sanitario, motivo per cui era stata presa la decisione di collocare altrove i pazienti malati.

La notizia dell'imminente arrivo dei 28 anziani infetti, tuttavia, ha provocato la violenta reazione di alcuni cittadini. Questi ultimi, infatti, sono scesi in strada armati di pietre ed oggetti di vario genere per impedire alle ambulanze di arrivare a destinazione. Dopo aver posteggiato una vettura in mezzo alla strada col chiaro intento di impedire ai mezzi di soccorso di passare, un gruppo composto da una cinquantina di persone, per lo più uomini e donne di giovane età, ha cominciato a lanciare di tutto contro le ambulanze che trasportavano gli ammalati. “Noi non li vogliamo qui”, avrebbero più volte gridato, come denuncia la stampa estera.

Ad essere presi di mira non soltanto i mezzi su cui viaggiavano i pazienti, ma anche gli uomini della polizia nazionale intervenuti per scortare i veicoli e proteggere sanitari ed anziani. Anche alcuni rudimentali ordigni esplosivi sono infatti stati lanciati dai tetti contro gli agenti: uno di essi, una volta toccato l'asfalto, è esploso, senza fortunatamente provocare feriti. Dei container, inoltre, sono stati dati alle fiamme dai manifestanti.

Grazie allo sforzo compiuto dai rappresentanti delle forze dell'ordine, gli anziani hanno potuto raggiungere la nuova struttura, ma i disordini sono proseguiti anche nel corso della notte, con altri artefatti lanciati dalle abitazioni ed oggetti dati alle fiamme. Scene di guerriglia, causate dal terrore di essere contagiati dal Coronavirus. La paura trasformatasi in totale assenza di solidarietà ed odio. In seguito alla vicenda, due uomini sono stati arrestati: si tratta di un 25enne ed un 32enne. Gli investigatori della stazione di polizia di La Línea de la Concepción stanno attualmente indagando per risalire all'identità di tutti i responsabili.

Il sindaco del posto, unito alla maggior parte dei cittadini, ha espresso solidarietà nei confronti dei 28 anziani e condannato quanto accaduto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 30/03/2020 - 15:09

si comincia a perdere la calma, eh?

Ritratto di filospinato

filospinato

Lun, 30/03/2020 - 15:12

A breve sui nostri schermi

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 30/03/2020 - 15:22

Ma no, non vi ribellate! Lo Stato vi vuole bene. È per questo che aumenta le tasse di anno in anno e usa i proventi per finanziare lo stanziamento di milioni di coloni africani sulla vostra terra mentre convince le vostre donne ad abortire i figli che poi sostituisce con gli invasori.

killkoms

Lun, 30/03/2020 - 15:28

e ci avevano scherzato.....!

rasiera

Lun, 30/03/2020 - 15:29

L'errore mondiale è stato terrorizzare la popolazione per blindarla in casa. Ora si pensa che chi si infetta sia spacciato. In Italia un paio di persone contagiate si sono tolte la vita! Riaprire sarà difficilissimo, ma è l'unica strada per non morire di fame o di violenza sociale.

ulio1974

Lun, 30/03/2020 - 16:17

ci vuole Franco.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 30/03/2020 - 16:32

Quintus_Sertorius! Lascia che ti esprima la mia stima perché riesci ad esprimere con lucidità quello che invece mi fa solo contorcere le budella per la rabbia!!

alberto_his

Lun, 30/03/2020 - 16:35

@ulio1974: solo con Ciccio

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Lun, 30/03/2020 - 16:40

Ovvio che doveva succedere in Spagna, lo aveva detto travaglio: "E' tutta colpa di Salvini".

Frankdav

Lun, 30/03/2020 - 16:57

rasiera: le persone restano a casa solo se hanno paura di contrarre il virus altrimenti se ne vanno a spasso, l'alternativa era un coprifuoco

andy15

Lun, 30/03/2020 - 17:25

Quintus_Sertorius: proprio cosi', problema centrato in pieno!

krgferr

Lun, 30/03/2020 - 17:31

Ma non erano gli Spagnoli quelli che si sbracciavano all'arrivo dei migranti che gli Italiani avevano vergognosamente rifiutato di far sbarcare? Che cosa è cambiato per sconvolgere in così poco tempo i principi ispiratori della cultura solidale di quei giorni? Mi sa che se vogliamo rimettere un po' le cose a posto dovremo mandare loro qualche squadra altamente addestrata di Sardine nostrane; acc...di dicono che in questo momento qui in Italia non ne abbiamo di disponibili forse, spiega qualcuno, perché sembra che curarsi degli anziani non faccia fine. Saluti. Piero

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Lun, 30/03/2020 - 17:55

Cari spagnoli... anche voi vi accorgerete (a spese vostre) che 1 respiratore o un posto letto sono meglio di 100 clandestini fankazzisti.

rasiera

Lun, 30/03/2020 - 17:56

Frankdav, preferirei l'informazione alla paura.

HARIES

Lun, 30/03/2020 - 18:34

Attenzione... qualcuno sta godendo di questa situazione e sta testando la tenuta del controllo delle reazioni malvagie della popolazione. Questo qualcuno si chiama satana!

simone64

Lun, 30/03/2020 - 18:56

Non sorprendiamoci più di tanto.....la Spagna é fortemente responsabile di tutte le cose negative che possiamo trovare nell’Italia del sud (e sono tantissime). Un sentito ringraziamento alla redazione per la gentile pubblicazione

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Lun, 30/03/2020 - 19:30

"Vi portiamo al sicuro, e' per il vostro bene!" dicono i luminari della medicina oggi. Con lo stesso argomento 80 anni fa portarono gli ebrei nei campi di concentramento. Ma possibile che proprio gli anziani cresciuti negli anni della dittatura non se ne accorgano?!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Lun, 30/03/2020 - 19:35

Ma non doveva essere, a detta di molti del Governo, una semplice influenza? Qua se non si sta attenti si va verso la guerra civile!

Underdog

Mar, 31/03/2020 - 16:55

Siete sempre pronti a fare i leoni da tastiera sulle disgrazie altrui. D'altronde non mi aspetto altro da gente che applaude un tipo che prima dice che bisogna riaprire tutto (27/2) e poi critica il governo perché ha chiuso tutto troppo tardi.